rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica Paese

Nuova discarca a Paese, Zanoni: "Torna pericolo amianto"

Il 17 maggio 2012 verrà presentato il progetto per una nuova discarica a Paese. Zanoni (IdV): "Mi impegnerò fino in fondo per contrastare questo ennesimo scempio del nostro territorio"

Giovedì la ditta "Terra" del Gruppo Mosole presenterà al cinema Manzoni di Paese il progetto per una nuova discarica di rifiuti. L'eurodeputato dell'IdV, Andrea Zanoni, mette in guardia dal pericolo di amianto, già presentatosi qualche anno fa.

Nel 2005 e nel 2006, infatti, a Paese arrivarono 64.357 e 20.643 metri cubi di amianto, poi giudicati illegali dal Consiglio di Stato con una sentenza del 15 dicembre 2006. Ma Zanoni promette di dare battaglia.

“Mosole e i suoi amici leghisti questa volta avranno filo da torcere - dichiara Zanoni - Mosole con questa richiesta di nuova discarica sta scherzando con il fuoco e non dovrebbe dimenticare che il Consiglio di Stato, il 15 dicembre 2006, dichiarò illegale la sua discarica di amianto, approvata da Zaia nel 2004 quand’era Presidente della Provincia di Treviso”.

L'eurodeputato dell'IdV tranquillizza comunque i cittadini di Paese, impegnandosi "non solo ad affossare da subito questo scellerato progetto", ma anche a "informare tutte le Autorità competenti che nella discarica 'Terra' di Paese ci sono circa 100 mila metri cubi di amianto, conferiti illegalmente e per i quali deve arrivare la resa dei conti per Mosole".

Zanoni conclude anticipando che informerà la Commissione Europea di quanto avvenuto nel 2005 e 2006 e del pericolo che si ripresenta nella cittadina trevigiana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova discarca a Paese, Zanoni: "Torna pericolo amianto"

TrevisoToday è in caricamento