rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Trevignano

Discarica Postumia 2, l'Ue vuole risposte dalla Provincia di Treviso

Il commissario europeo risponde all'interrogazione dell'onorevole Andrea Zanoni, chiedendo a sua volta garanzie al Sant'Artemio che tutte le direttive siano state rispettate

Riflettori ancora accesi sulla discarica "Postumia 2" a Trevignano. Il commissario europeo all'Ambiente ha risposto all'interrogazione presentata dall'eurodeputato Andrea Zanoni, preoccupato per la falda acquifera della zona.

Le decisioni sull'autorizzazione delle discariche sono adottate dalle autorità competenti degli Stati membri - spiega Janez Poto?nik - La Commissione non interviene in tali decisioni a condizione che rispettino la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, la direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti e la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell'impatto ambientale VIA di determinati progetti pubblici e privati sull'ambiente”.

Ma, si chiede Zanoni “La Provincia di Treviso ha accuratamente verificato tutti questi aspetti prima di concedere l'autorizzazione di ampliamento dell’impianto dagli attuali 99mila metri cubi a 850mila metri cubi di estensione, con autorizzazione al conferimento di oltre un milione di tonnellate di rifiuti provenienti anche da siti contaminati e da operazioni di bonifica?”.

Poto?nik, nella sua risposta a Zanoni, sostiene di non disporre delle informazioni sufficienti per affermare che l'autorizzazione rilasciata violi la normativa europea.

Ma questo non vuol dire affatto che la discarica sia senza dubbio in regola con le norme ambientali – ribatte tuttavia Zanoni – L’azienda di gestione del servizio di approvvigionamento di acqua potabile si è detta infatti molto preoccupata dal fatto che la discarica sia separata dalla falda acquifera da uno strato di ghiaia spesso solo un paio di metri e che, in base al progetto, per impermeabilizzare il fondo verrà utilizzato appena un metro di argilla”.

Secondo Zanoni, spetta ora alla Provincia di Treviso fornire le prove che le direttive europee di riferimento siano rispettate dall'ampliamento di questa discarica. Ampliamento che Zanoni giudica "a dir poco azzardato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica Postumia 2, l'Ue vuole risposte dalla Provincia di Treviso

TrevisoToday è in caricamento