rotate-mobile
Politica Susegana

Infortuni sul lavoro e obbligo di Green Pass: in Electrolux scattano gli scioperi

Il sindacalista Augustin Breda: "Le mobilitazioni sono articolate tra venerdì e sabato su tutti gli orari e sono state indette dalla Rsu Fim Fiom Uilm di fabbrica"

E' scattata oggi alle ore 10 l'ultima serie di scioperi in Electrolux Susegana, articolati tra venerdì e sabato su tutti gli orari ed indetti dalla RSU FIM FIOM UILM di fabbrica dopo le assemblee retribuite di mandato con tutti i lavoratori tenutesi mercoledì. La rabbia è emersa per l'inerzia sulla strage di operai con decine di morti sul lavoro nelle ultime settimane e per i ripetuti infortuni, anche gravi, interni all'azienda, con una sensazione si sempre maggior inadeguatezza sul tema della parte della dirigenza interessata.

"Tra i motivi della mobilitazione anche il no alla coercizione ed il caos prenotazioni per questo Green Pass, oltre alla richiesta che siano predisposti i tamponi presso il punto medico in azienda con costo a carico impresa, tanto che circa 1/3 dei lavoratori non è ancora vaccinato - afferma il sindacalista Augustin Breda - Non si può pagare per venire a lavorare e siamo anche contro gli aumenti di luce gas benzina e altri beni senza immediato adeguamento delle retribuzioni. Personalmente, poi, aggiungo che c'è una critica sempre più diffusa tra i lavoratori per l'abbandono percepito e l'insana inerzia d'azione delle centrali sindacali, le quali è necessario cambino marcia e registro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortuni sul lavoro e obbligo di Green Pass: in Electrolux scattano gli scioperi

TrevisoToday è in caricamento