menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Facsimile della scheda (Cliccare sull'immagine per vederla integrale)

Facsimile della scheda (Cliccare sull'immagine per vederla integrale)

Elezioni comunali a Castelfranco Nomi dei candidati e come si vota

Domenica 31 maggio si vota per eleggere il nuovo primo cittadino. Si potrà andare alle urne dalle 7 alle 23. Tutte le info sulle modalità di voto

CASTELFRANCO VENETO Sfida a cinque per la carica di sindaco. Domenica 31 maggio dalle 7 alle 23 gli elettori di Castelfranco Veneto sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo primo cittadino. Dodici in totale le liste e 268 i candidati. Di seguito gli aspiranti sindaci:

CLAUDIO BELTRAMELLO (Partito Democratico, La Città delle Idee, Castelfranco Attiva, Castelfranco Cambia)

STEFANO MARCON (Lega Nord, Marcon Sindaco, Forza Italia, Casa del Cittadino)

ANDREA BAMBACE (Movimento 5 Stelle)

TIZIANA MILANI (Tiziana Milani Sindaco, Castelfranco Città Aperta)

GIANNI FISCON (Castelfranco Domani)

COME SI VOTA Tre le modalità per esprimere il proprio voto:

  1. Tracciare un segno sopra il nome di un candidato sindaco
  2. Tracciare un segno sopra il nome di un candidato sindaco e uno su una delle liste che lo supportano
  3. VOTO DISGIUNTO Tracciare un segno sul nome del candidato sindaco e uno su una delle liste che non lo supportano

Preferenze: Si possono esprimere una o due preferenze. Nel primo caso basta scrivere accanto al simbolo della lista il cognome o il nome e il cognome del candidato. Nel secondo caso vale lo stesso procedimento ma i due candidati per i quali si esprime la preferenza dovranno appartenere alla stessa lista ed essere di sesso diverso. 

BALLOTTAGGIO Nei Comuni con più di 15.000 abitanti viene eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare la seconda domenica successiva per scegliere tra i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità di voti al primo turno, verrà ammesso al ballottaggio il candidato alla lista più votata(maggiore cifra elettorale) e, in caso di ulteriore parità, verrà ammesso il più anziano di età (gli stessi criteri saranno usati in caso di parità nel ballottaggio). Al secondo turno viene eletto Sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. Per stabilire la composizione del Consiglio si tiene conto dei risultati elettorali del primo turno e degli eventuali ulteriori collegamenti nel secondo. In pratica, se la lista o l'insieme delle liste collegate al candidato eletto Sindaco nel primo o nel secondo turno non hanno conseguito almeno il 60% dei seggi ma hanno ottenuto nel primo turno almeno il 40% dei voti, otterranno automaticamente il 60% dei seggi.
I seggi restanti saranno divisi tra le altre liste proporzionalmente alle preferenze ottenute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento