Elezioni comunali 2012: divorzio tra Lega e PdL a Conegliano

La Lega Nord correrà da sola alle comunali del maggio 2012. Nei Comuni della Marca, e in particolare a Conegliano, dunque, Lega e PdL presenteranno liste separate

Il Senatur Umberto Bossi è stato chiaro: nessuna lista della Lega con altri partiti, che non siano liste civiche, alle comunali 2012. Il diktat è stato ribadito sabato scorso, durante la riunione del parlamento padano a Sarego.

Si rompe così il sodalizio, dato per scontato prima dell'ordine del Senatur, tra i due schiramenti. La Lega, quindi, correrà da sola a Conegliano, ma per il presidente del Veneto, Luca Zaia, "non è una questione fondamentale".

"La Lega ha fatto la scelta chiara di correre da sola - ha spiegato Zaia all'ANSA - Lo fa ciclicamente anche per contarsi. Certo, non possiamo rinnegare nulla dell'esperienza che c'è stata e dell'ottimo risultato di Conegliano. Corriamo quindi da soli ma non escludiamo che le nostre strade non possano tornare ad incrociarsi".

Nega che potesse esserci un accordo tra Lega e PdL, prima del diktat di Bossi, il segretario trevigiano del Carroccio, Gianantonio Da Re. E anzi sottolinea che a Conegliano non ci sarà alcuna deroga alla richiesta avanzata dal Senatur.

Notizie diverse, aggiunge Da Re, "sono assolutamente false e tendenziose". E aggiunge: "Sono stati bloccati tutti gli accordi con il PdL a Tarzo e Godega".

Per quanto riguarda la discussione con il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, Da Re precisa: "Il sottoscritto in tempi non sospetti si è presentato per le amministrative di Vittorio Veneto come sindaco, lasciando il posto di consigliere regionale, correndo da solo quando lega Nord e PdL erano al Governo. E questo nonostante le pressioni fatte dagli allora ministri Calderoli e Maroni per una corsa in coalizione con il PdL".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Re conclude con una stoccata, sostenendo di aver "sempre corso e lavorato per la Lega Nord mettendo il movimento davanti alla sua persona, e non certo come il signor Muraro".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento