La lista "Alleanza per Istrana" si presenta: si punterà su lavoro, sicurezza e welfare

Tra gli obiettivi primari ci sono la realizzazione del nuovo complesso delle Scuole secondarie di primo grado e l'incentivare la fruizione culturale e turistica del Museo di Villa Lattes

ISTRANA La coalizione di “Alleanza per Istrana” – che racchiude i gruppi “Istrana Libera – Lista civica” (Amministrazione uscente Fiorin), “Progetto VISPO” e “Lega di Istrana” – si è presentata affermando di basarsi sulla condivisione di un progetto comune di sviluppo socio-economico nell’esclusivo interesse della comunità.

La lista è composta da persone della società civile, appartenenti ad un area politica di centro-centrodestra, in cui si integrano, in un connubio d’intenti, la continuità e l’esperienza dell’attività amministrativa e il rinnovamento con le idee dei giovani, impegnati nelle realtà associative. Questa coalizione sta lavorando da tempo per proporre un programma amministrativo credibile, con progettualità che tengano conto dell’interesse primario del cittadino, dialogando congiuntamente con la società civile e le forze politiche, per avere un confronto sano e trasparente sui progetti concreti da realizzare di interesse generale. “Il nostro programma elettorale sarà improntato sia sui temi fondamentali che la popolazione sente maggiormente: lavoro, sicurezza e welfare, ma anche sulle grandi opere di cui necessita il nostro comune (nuove scuole medie, completamento percorsi ciclabili ecc..), sulla valorizzazione turistica del Museo di Villa Lattes e del tessuto produttivo locale e il sostegno alle realtà educative ed associative”.

Le priorità di azione, per le opere previste, riguardano in particolar modo: la realizzazione del nuovo complesso delle Scuole secondarie di primo grado di Istrana, con parcheggi alberati; complesso che si inserisce nella più ampia realizzazione di un futuro “Campus socio-culturale” con nuovi spazi per la cultura (auditorium) e per l’aggregazione giovanile e comunitaria (spazi polifunzionali)."Per questo stiamo lavorando proprio in questi giorni alla richiesta di fondi ad hoc nelle sedi istituzionali competenti es: Mutui BEI. Oltre a incentivare la fruizione culturale e turistica del Museo di Villa Lattes, degli automi e dei carillons, di imminente apertura il 26 maggio prossimo, con la promozione e l’inserimento in reti museali e la valorizzazione di percorsi ciclo pedonali, anche collegati al Sile (adesione al marchio d’area 'Alto Sile' con i comuni di Morgano, Vedelago, Quinto e Piombino Dese)".

Villa Lattes è stata restaurata nel corpo centrale, con destinazione museale, grazie ad un finanziamento della Regione Veneto – erogato tramite l’Ipa Montello Piave Sile – di 1.456.000 euro, il museo sarà aperto per 24 ore settimanali, dal giovedi alla domenica, e comprenderà le collezioni dell’Avvocato Bruno Lattes, compresi gli automi e i carillons famosi a livello internazionale, in comodato d’uso per 35 anni dai Musei Civici del comune di Treviso. "Per i servizi alla collettività, invece, i temi fondamentali sono la consueta attenzione al welfare (con servizi ad hoc per anziani, famiglie bisognose e giovani, che potranno esprimersi attraverso una 'Consulta Giovani'), sostegno alle scuole e alle molteplici attività associative, potenziamento dello Spazio Lavoro per favorire l’inserimento e il reinserimento lavorativo, sicurezza dei luoghi sensibili con la videosorveglianza, tutela e promozione del territorio mettendo in rete le attività produttive del territorio”.

LISTA “ALLEANZA PER ISTRANA”

CANDIDATO A SINDACO - Maria Grazia Gasparini, assessore uscente di 43 anni. Sposata con un figlio e laureata in scienze politiche, è dipendente della Camera di Commercio.

CANDIDATI (in ordine alfabetico)
Luigina Cigana
Gianluca Condotta
Luciano Fighera
Andrea Francescato
Alessandro Gasparini
Roberto Gasparini
Adriano Martini
Matteo Pestrin
Angelo Valeriano Petrarolo
Marianna Rossi
Mara Tocchetto
Cristina Vugarda

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento