rotate-mobile
Elezioni comunali 2013

Doppia preferenza di genere: che cos'è e come si utilizza

Secondo la legge 215/2012, nei Comuni con più di 5mila abitanti come Treviso, è possibile votare due nominativi, purché si tratti di due candidati di sesso diverso appartenenti alla stessa lista

In pochi lo sanno, ma da questa tornata elettorale in cabina elettorale è possibile esprimere due preferenze per la stessa lista, purché siano destinate a un uomo e a una donna.

La novità delle elezioni amministrative 2013 è stata introdotta con la legge 215/2012 e riguarda la “doppia preferenza di genere”. La norma riguarda i Comuni con popolazione superiore a 5mila abitanti.

L'elettore può esprimere due preferenze, oltre a barrare il simbolo della lista prescelta, purché siano espresse a favore di due candidati di sesso diverso appartenenti alla stessa lista.

La novità rientra tra le “disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali”, non necessita di alcun tipo di regolamento ed è efficace da subito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia preferenza di genere: che cos'è e come si utilizza

TrevisoToday è in caricamento