Ballottaggio Treviso 2013, per Gentilini arriva il leader Maroni

Il segretario federale della Lega Nord ha raggiunto il capoluogo della Marca, giovedì sera, insieme al sindaco di Verona Flavio Tosi

Era stato annunciato ed è arrivato il supporto del segretario federale della Lega Nord, Roberto Maroni, al candidato sindaco Giancarlo Gentilini, che domenica e lunedì affronterà Giovanni Manildo, del centro-sinistra, al ballottaggio per il governo di Treviso.

All'auditorium dell'Appiani, giovedì sera, sono intervenuti anche il sindaco di Verona, Flavio Tosi, il governatore Luca Zaia, il sindaco uscente Gian Paolo Gobbo, il presidente della Provincia, Leonardo Muraro, e il coordinatore del Pdl Alberto Giorgetti.

A chi gli ha chiesto se il ballottaggio tra Gentilini e Manildo rappresenti una sfida centrale per il Carroccio, Maroni ha replicato che "la madre di tutte le battaglie è riuscire a tenere al Nord le tasse che mandiamo a Roma".

Il segretario federale della Lega ha ammesso che quella trevigiana è una sfida importante, tuttavia "Tutte le sfide lo sono e se Gentilini si trova a dover rincorrere vorrà dire che a vincere ci sarà più gusto".

Maroni ha poi sottolineato come dallo "Sceriffo" abbia imparato molto, così come il sindaco veronese Tosi, che ha osservato: "Sarebbe illogico se dopo vent'anni di Gentilini i cittadini non lo riconfermassero. Gentilini vent'anni fa ha cambiato il modo di fare il sindaco".

"Non basta dimostrare di saper governare bene per vincere. Adesso bisogna cambiare marcia e smettere di farci male da soli", proseguito Maroni, con chiaro riferimento alle polemiche sollevate dal Senatùr Umberto Bossi negli ultimi giorni.

"A chi giova se non ai nostri avversari? Noi possiamo iniziare una fase nuova ma non possiamo più continuare con tutte queste menate perché personalmente mi sono stufato di tutto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La mia più grande soddisfazione - ha concluso Maroni - è che la settimana scorsa il consiglio federale ha approvato il bilancio del 2012 che ho preteso fosse certificato dal collegio sindacale e da una società esterna che non ci ha fatto sconti. Abbiamo chiuso quella brutta pagina, quel brutto capitolo, adesso si deve cambiare passo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento