Elezioni 2013, Mario Monti contestato dai leghisti a Oderzo

Una decina di simpatizzanti del Carroccio ha inscenato una protesta a Oderzo, dove il premier uscente Mario Monti stava tenendo un incontro elettorale

Dopo la militante di Scelta Civica Veneto aggredita sabato pomeriggio al "Panorama" di Treviso, anche il candidato premier Mario Monti ha trovato una focosa accoglienza nella Marca.

Al collegio Brandolini di Oderzo per un incontro elettorale, Mario Monti si è imbattutto in una protesta inscenata da una decina di sostenitori della Lega Nord davanti ai cancelli.

In segno di dissenso nei confronti del Professore, i leghisti hanno issato uno striscione con la scritta: "Caro Monti, prima il bastone poi la carota".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento