Forza Nuova Treviso: "Violato il silenzio elettorale della vergogna"

I militanti del partito della destra trevigiana hanno operato un blitz notturno per protestare contro l'esclusione della lista dalle Regionali

Uno dei tanti manifesti appesi nella notte

TREVISO I militanti forzanovisti veneti delle sezioni di Padova, Treviso e Bassano del Grappa hanno ricoperto venerdì notte i pannelli elettorali per le Elezioni Regionali 2015 (presenti a Treviso, Mogliano, Montebelluna, Oderzo, Conegliano e Vittorio Veneto) con i manifesti di Forza Nuova, come ulteriore atto di protesta contro "le scorrettezze attuate dal sistema per escludere dalle competizioni elettorali regionali e comunali veneziane l'unico movimento italiano che, a differenza degli altri, fa attività politica 365 giorni l'anno e che dal 1997 combatte nelle strade per il popolo italiano".

"Dalle motivazioni assurde fornite dalla Corte d'Appello per la ricusa della lista dei candidati alla Regione fino ad arrivare alle ultime notizie sull'apertura di un fascicolo d'indagine su presunte firme false sui nostri moduli, è stato un susseguirsi di atti vergognosi studiati per silenziare Forza Nuova - ha dichiarato uno dei rappresentanti del partito Le diffamazioni a mezzo stampa sono organiche al sistema in quanto distolgono l'attenzione dei cittadini in maniera strategica dai giochi sporchi che i partiti di massa, ai quali tutto è concesso, continuano a perpetrare indisturbati, come nel caso di alcune liste a Venezia, dove tra i sottoscrittori ci sono stati dei candidati, inseriti contro la loro volontà, che sono poi stati depennati. Forza Nuova é stata quindi esclusa per fatti molto meno gravi".

"In questo clima di illegalità, corruzione e giochi sporchi, riteniamo che le prossime elezioni amministrative e regionali siano a pieno titolo nulle e pertanto invitiamo militanti e cittadini forzanovisti ad astenersi dal voto di domenica 31 e a non rendersi complici della prossima marionetta che il sistema imporrà sul Veneto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento