In risciò e in bicicletta per spiegare il nuovo programma: ecco il sabato mattina di Manildo

Il primo cittadino trevigiano: “Un programma costruito dai trevigiani per Treviso". Il tour nei quartieri proseguirà anche domenica mattina con partenza da Sant’Antonino

TREVISO Super bicicletatta sabato mattina per Giovanni Manildo e per i 160 candidati della coalizione che lo sostiene. Un po' in bicicletta e un po’ ai gazebo, Manildo e i candidati, partiti da piazzetta Aldo Moro hanno incontrato al mercato del centro e nei quartieri i cittadini. “Il commento più ricorrente delle persone che ho incontrato questa mattina è stato: Vai avanti sindaco, Treviso vuole andare avanti. Per un sindaco non c’è frase più bella”, ha detto Manildo.

“Avete un cuore grande, avete un cuore bellissimo”, hanno detto molti incontrando la carovana guidata da Manildo e osservando il risciò. Dal centro passando per Fiera, Santa Bona e Monigo, Manildo ha ricordato alcuni interventi inseriti nel programma che verranno realizzati già nel primo anno del nuovo mandato: la messa in sicurezza idraulica e viabilistica di via Santa Bona Vecchia dove i lavori inizieranno già questa estate e dove sono già stati messi in sicurezza gli incroci; la nuova rotonda di via Zanella, la nuova cittadella dello sport. Senza dimenticare la nuova pista ciclabile che collegherà Sant’Angelo a Canizzano, la nuova bretella aeroporto – Treviso e i nuovi servizi per alleggerire la Noalese. “Un programma costruito dai trevigiani per Treviso – ha ricordato Manildo – nato da un’esperienza nuova e partecipata come Officine Treviso, fatto per rispondere alle esigenze reali della città”. Il tour nei quartieri proseguirà anche domenica mattina con partenza da Sant’Antonino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento