Electrolux, Zanoni all'Unione Europea: "“Basta delocalizzazioni selvagge”

L'eurodeputato Andrea Zanoni presenta un'interrogazione alla Commissione europea sulla delocalizzazione in Polonia e Ungheria della multinazionale svedese

“Basta alle delocalizzazioni selvagge in Europa, il lavoro viene prima di tutto. L'Ue risponda alla paura dei 2000 lavoratori che rischiano di perdere il proprio posto nei quattro stabilimenti della Electrolux. Bruxelles valuti anche di mettere a disposizione il Fondo sociale europeo e il Fondo di adeguamento alla globalizzazione”.

Lo chiede con un'interrogazione alla Commissione europea l'eurodeputato ALDE Andrea Zanoni. “L’Europa ha bisogno di una risposta comune per fronteggiare i rischi derivanti dalla globalizzazione. A questi lavoratori e alle loro famiglie, l'Europa deve garantire il diritto all'occupazione”.

Quello della Electrolux rappresenta l'ennesimo caso di delocalizzazione selvaggia spinta dall'unico interesse di proteggere i profitti a discapito del lavoro di migliaia di persone. Non possiamo permettere che i nostri lavoratori finiscano in mezzo ad una strada solo perché la loro azienda ha fiutato migliori affari all'est”, attacca Zanoni.

Occorre stabilire a livello Ue norme rigorose, improntate alla difesa del proprio territorio e tessuto imprenditoriale che creino ricchezza, e disincentivare quelle imprese che delocalizzano seguendo una logica speculativa di mero e cinico profitto”, aggiunge l'eurodeputato, che chiede alla Commissione europea se “a fronte di questa emergenza occupazionale annunciata, potranno essere attivati il Fondo sociale europeo e il Fondo di adeguamento alla globalizzazione”.

“Nell'eventualità che l'Electrolux non torni sui suoi passi, invito le autorità italiane a concordare immediatamente con Bruxelles eventuali interventi per proteggere le ripercussioni che la chiusura dei quattro stabilimenti italiani avrà su migliaia di famiglie”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento