rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Centro / Viale Cesare Battisti

Braccia nel muro dell'ex Provincia, Gentilini: "Lo farò ripristinare"

Giancarlo Gentilini risponde all'azione del collettivo Ztl Wake Up, che domenica ha aperto una breccia nella palizzata attorno all'ex Provincia. "La farò ripristinare", ha promesso il vice sindaco

Loro fanno "i buchi", lui li richiude. Si rincorrono come il gatto e il topo Giancarlo Gentilini e i militanti del collettivo Ztl Wake Up.

Una cinquantina di ragazzi, domenica pomeriggio, hanno aperto una breccia tra i pannelli di legno innalzati attorno allo stabile di via Battisti, che fino a due anni fa ospitava gli uffici della Provincia, e affisso cartelli e volantini.

Nella notte è arrivata la controffensiva dell'estrema destra trevigiana e, qualche ora dopo, non si è fatta attendere la replica "ufficiale": "Farò richiudere immediatamente la palizzata", ha promesso il vicesindaco di Treviso, criticando le iniziative del collettivo giudicandole "vergognose" perché "contro la legge".

A chiedere e a ottenere la chiusura dello stabile era stato proprio Gentilini, sollecitato, sembra, dalle lamentele dei residenti della zona, stanchi di vedere senzatetto e "gente promiscua" bivaccare nell'androne del palazzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Braccia nel muro dell'ex Provincia, Gentilini: "Lo farò ripristinare"

TrevisoToday è in caricamento