menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto di gruppo

Una foto di gruppo

A Farra di Soligo si è insediato il Consiglio Comunale dei Ragazzi

Gli alunni, supportati da insegnanti e operatori, predispone, discute e trasmette proposte e progetti su diversi argomenti e settori della vita cittadina

Nel pomeriggio di venerdì, presso l’Auditorium Santo Stafano di Farra di Soligo, si è insediato il nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi alla presenza del sindaco Mattia Perencin, di un rappresentante dell’Istituto Comprensivo di Farra di Soligo e dell’operatrice di Comunità, Giulia Scapol, che seguirà i ragazzi nella realizzazione delle attività.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è formato da alunni della scuola secondaria di primo grado che, supportati da insegnanti e operatori, predispone, discute e trasmette proposte e progetti su diversi argomenti e settori della vita cittadina. In data 11 gennaio 2021 si sono svolte alla Secondaria Zanella di Col San Martino le votazioni del Consiglio, che hanno portato all’elezione di Francesco Bernardi in qualità di Sindaco dei ragazzi e Chiara Ceccarelli, Ramazan Mirto, Emma Toffoli, Angelica Ghiani, Luca Gaiotti, Azzurra Merotto, Antonia Kenne, Andrea Tognon, Rifat Ramadani, Elisa Perizzato, Elena Gardenal, Giovanni De Faveri in qualità di Consiglieri.

«Nonostante questo momento complesso e tutte le restrizioni dovute al Covid-19, l’Amministrazione comunale non ha voluto rinunciare alla cerimonia di insediamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi - affermano il Sindaco Mattia Perencin e l’Assessore alle Politiche Sociali Maria Teresa Bianco - seppur in modo ridotto e riservato, abbiamo deciso di congratularci di persona con i ragazzi neo-eletti, per lodarli per l’impegno che si sono assunti e per ricordare loro l’importanza della partecipazione democratica. I ragazzi hanno ricevuto una copia della Costituzione Italiana e il libro “Il Piccolo Principe” che affronta temi come il senso della vita e il significato dell'amore e dell'amicizia, due opere a me care che ho pensato di regalare ai giovani amministratori» chiude il sindaco.

«L’obiettivo dei questo organismo - continua il Sindaco Mattia Perencin - è principalmente quello di avvicinare i ragazzi alle istituzioni, al loro funzionamento e ai meccanismi della rappresentanza e della partecipazione democratica. Per questo auguro ai ragazzi un buon lavoro, con la speranza di ritrovarli cittadini più consapevoli dopo quest’importante esperienza. Non appena sarà possibile ritrovarsi senza restrizioni organizzeremo un evento aperto anche alla popolazione per far conoscere le attività che questi ragazzi portano avanti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento