rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica Centro / Piazza San Vito

Una fiaccolata silenziosa per ripartire dopo la morte di Manuele

Il gruppo Indipendenza Veneta ha organizzato una fiaccolata silenziosa in centro, lunedì 10 dicembre, per ricordare il gesto dell'imprenditore Manuele Barbisan e invitare la popolazione a ripartire

La città è scossa dalla morte di Manuele Barbsan, gestore di un locale nella centralissima piazza San Vito a Treviso.

Un gesto dettato dalla delusione e dallo sconforto di fronte alle difficoltà sempre maggiori nel mandare avanti la propria attività.

Per dare speranza alla città, il movimento Indipendenza Veneta ha organizzato una fiaccolata silenziosa per  lunedì 10 dicembre alle 19, un corteo senza simboli politici, guidato dal candidato sindaco Alessia Bellon.

"Non si può far finta di nulla. Non si può passivamente aspettare che aumenti la lista di fatti tragici - si legge in una nota del movimento - Ora serve il coraggio civile per ripartire. La condizione di molti esercenti e commercianti di Treviso è la punta dell’iceberg di un degrado sociale che non possiamo accettare".

"Non useremo simboli politici perché non vogliamo che la tragedia sia strumentalizzata - continua il comunicato - Ma non vogliamo nemmeno che si passi sotto silenzio la drammatica situazione di una città che in modo drammatico sta vivendo una crisi silenziosa e un degrado economico e culturale".

"Far finta di nulla significa accettare il grigiore del peggiore inferno fiscale del mondo, cui si aggiunge la tassazione locale sempre più alta. In questo momento è necessario che ogni cittadino faccia un atto di coraggio e dia dimostrazione che Treviso vuole ripartire - conclude - Che ci meritiamo di più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una fiaccolata silenziosa per ripartire dopo la morte di Manuele

TrevisoToday è in caricamento