Politica Piazza Ercole Bottani

Caos accoglienza a Volpago: in migliaia in piazza per la fiaccolata "No immigrati in polveriera"

Un successo di partecipanti per la manifestazione indetta dall'amministrazione comunale e dalla Lega Nord per contrastare la decisione di aprire un nuovo Hub per profughi

Un'immagine della folla in protesta

VOLPAGO DEL MONTELLO Sono scesi in migliaia per le strade di Volpago del Montello, mercoledì sera a partire dalle 18.30, per protestare contro l'apertura di un Hub per profughi all'ex polveriera cittadina. Una manifestazione organizzata dall'amministrazione comunale e proclamata ormai da giorni e a cui hanno partecipato diverse entità politiche, in primis il segretario provinciale Dimitri Coin della Lega Nord e il Governatore della Regione Veneto Luca Zaia", che ha detto "Basta con la creazione di ghetti pieni di falsi profughi, le nostre comunità non ne possono più".

La Prefettura di Treviso, infatti, nelle ultime settimane ha paventato la possibilità di ridestinare l'ex polveriera del Montello (su un terreno di ben 100 ettari) a centro di accoglienza per 98 profughi, scatenando però le ire dei cittadini e delle forze politiche locali. "Dobbiamo ricominciare a organizzare i rimpatri - ha dichiarato Antonio Da Re, segretario nazionale della Liga Veneta - Questo perchè l'80% degli immigrati che abbiamo sul territorio non otterrà mai lo status di rifugiato. Se poi dal Governo centrale non arriveranno aiuti in tal senso, è chiaro che sarà difficile contenere le proteste dei residenti". Sulla stessa linea d'onda anche Dimitri Coin: "Che senso ha stipare i migranti in un luogo abbandonato da anni e insalubre come la Polveriera? E' una decisione pericolosa e insensata. Questo sito militare non deve assolutamente diventare la base per una gestione economica del problema immigrazione". 

Tra i protagonisti poi della fiaccolata anche il movimento "Prima i trevigiani": "Il nostro Comitato ha ricevuto ed accettato l'invito, da parte dell'amministrazione comunale di Volpago, a partecipare alla fiaccolata per chiedere che i cosiddetti 'profughi' non vengano messi nell'area dell'ex Polveriera sul Montello. Siamo quindi presenti e portiamo anche la nostra voce". Presente infine anche il consigliere comunale di Treviso Davide Acampora, intervenuto in diretta ai microfoni della trasmissione "Dalla vostra parte" di Rete4: "Oggi un migliaio di cittadini di Volpago ha deciso di scendere per le strade dimostrando di essere una comunità coesa e un esempio per tutti. Bisogna continuare su questa strada".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos accoglienza a Volpago: in migliaia in piazza per la fiaccolata "No immigrati in polveriera"

TrevisoToday è in caricamento