menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della protesta

Un momento della protesta

Cava Morganella: gli ambientalisti scendono in piazza per la tutela dell'acqua potabile

I manifestanti: «Chiediamo a Zaia di ritirare il decreto che consente di approfondire l’estrazione di ghiaia scavando dentro la falda acquifera»

«Chiediamo a Zaia di ritirare il decreto su cava Morganella che consente di approfondire l’estrazione di ghiaia scavando dentro la falda acquifera. Ai sindaci di Treviso, Ponzano Veneto e Paese a all’ATS chiediamo di impugnare al TAR del Veneto il decreto illegale di fine anno, stessa cosa al Ministero dell’ambiente». Queste le richieste ricordate al flash mob di domenica in piazza Santa Maria dei Battuti a Treviso contro il progetto di scavo sottofalda a cava Morganella, autorizzato dalla Regione Veneto il 31 dicembre scorso.

Nell'occasione erano presenti molti giovani in rappresentanza di XR - Extinction Rebellion Treviso e Friday for Future Treviso. Presenti anche il consigliere regionale del PD Andrea Zanonin, responsabili e attivisti di Paeseambiente, Italia Nostra – Sezione Treviso, Salviamo il Paesaggio, Legambiente Piavenire, WWF Terre del Piave TV-BL, IAMS Impegno e azione per un Mondo Sostenibile e cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento