rotate-mobile

Comuni veneti esclusi dai fondi del Pnrr, Conte: «Il Governo ci ha umiliati»

«In Veneto arriveranno solo 29 miliardi di euro. Risolvere questo problema è dunque una questione di equità perché queste condizioni imposte non vogliamo accettarle»

La battaglia dei sindaci veneti esclusi dai fondi del PNRR trova oggi forma nelle parole del presidente di Anci Veneto Mario Conte. Il sindaco di Treviso ha difatti aspramente criticato l'operato del Governo reo di inviare nella nostra regione solamente 29 miliardi di euro, una cifra evidentemente ritenuta troppo bassa.

«Il Governo ci ha umiliati - afferma il primo cittadino del capoluogo - Risolvere questo problema è dunque una questione di equità perché queste condizioni imposte non vogliamo accettarle. Nulla comunque contro il Sud Italia, anche se ci sono dubbi sulla capacità di investimento di certe Regioni. Noi vogliamo però che ci vengano dati i 900 milioni mancanti per scalare la graduatoria dei progetti esclusi. Si pensi, poi, che dei 541 progetti esclusi ma comunque in graduatoria il 93% sono delle città del Nord. Ci deve essere meritocrazia, soprattutto nei confronti di quei Comuni che hanno sempre saputo programmare e ben amministrare. Il Pnrr era ed è una possibilità, ma le città che si sono meglio comportate nel tempo ora stanno venendo penalizzate».

Video popolari

Comuni veneti esclusi dai fondi del Pnrr, Conte: «Il Governo ci ha umiliati»

TrevisoToday è in caricamento