rotate-mobile
Politica Fregona

Fregona ha un nuovo sindaco: Patrizio Chies succede a Laura Buso

L'esponente della lista "Noi per Fregona", appoggiata dalla Lega, ha ottenuto il 56,60% delle preferenze contro il 43,40% dello sfidante Giacomo De Luca

A Fregona le urle hanno definito un nuovo sindaco, ossia Patrizio Chies per la lista "Noi per Fregona" appoggiata dalla Lega. Chies, che succede a Laura Buso, ha ottenuto il 56,60% delle preferenze (965 voti per 8 seggi), a fronte dello sfidante Giacomo De Luca fermatosi al 43,40% (740 voti per 4 seggi). Male, invece, l'affluenza alle urne: solo 1.764 i votanti (47,20%). "Sono molto soddisfatto, è stato un lavor lungo e faticoso - esordisce Chies al momento della proclamazione - Non è stato facile vincere e spodestare la vecchia amministrazione dopo 15 anni. Ora è il momento della svolta, dovviamo cambiare il paese sotto tutti i punti di vista".

Queste invece le parole del nuovo primo cittadino al momento della propria candidatura: "Quando una persona decide di candidarsi a Sindaco diversi sono i motivi che possono spingerla a farlo: orgoglio, soddisfazione personale, carriera politica, oppure, impegnarsi dedicando il proprio tempo a cercare di dare risposta alle varie esigenze della gente e contemporaneamente migliorare il proprio Comune nei suoi vari aspetti, sia territoriali che sociali. Da tempo sono stato sollecitato da varie parti affinché mi assumessi questo incarico, ma conscio dell’impegno che avrei dovuto affrontare ho ritenuto opportuno ponderare profondamente prima di fare una scelta, che, in caso di risultato positivo, mi avrebbe impegnato per i prossimi cinque anni. Quello che mi ha fatto decidere sono state alcune considerazioni: Fregona ha bisogno di una svolta. Con tutto il rispetto verso gli attuali amministratori, dopo quindici anni si deve cambiare, portare nuovi stimoli, nuove idee e nuove persone per risollevare le sorti di questo paese che obiettivamente non si può certamente definire rigoglioso.

Innanzitutto uno degli obiettivi mio e della mia squadra, formata da persone competenti e motivate, è quello di riportare questo paese alla normalità. Normalità intesa come dialogo e concordia sia tra i cittadini, anche se di pensiero o orientamento diverso, sia tra le associazioni. Il dialogo è fondamentale per lo sviluppo e solo attraverso il confronto si possono avere dei risultati costruttivi. Normalità significa anche una trasparenza amministrativa intesa nel senso che i diritti dei cittadini non devono essere considerati dei piaceri. Normalità è anche contrastare lo spopolamento, specialmente giovanile, del paese, perché dobbiamo ricordare che meno popolazione significa meno servizi e meno servizi significa minore attrattiva per chi volesse insediarsi. Da parte mia e nostra ci sarà il massimo impegno per riportare Fregona a nuova vita, anche attraverso la collaborazione con i Comuni limitrofi, in particolar modo con quelli aventi caratteristiche morfologiche e demografiche similari
".

58701268_395476637746005_3145433330883756032_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fregona ha un nuovo sindaco: Patrizio Chies succede a Laura Buso

TrevisoToday è in caricamento