rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Conegliano

Gay pride a Conegliano, la giunta Zambon patrocina l'evento

Storica apertura dell'amministrazione di centro-destra, che appoggia l'iniziativa dell'associazione Shake Lgbte organizzata per sabato 8 e domenica 9 giugno 2013 nella città del Cima

Il Comune di Conegliano dà il suo beneplacito al gay pride di sabato 8 e domenica 9 giugno 2013 e sostiene quello veneto.

Si tratta di un'apertura storica per l'amministrazione di centro-destra, che ha concesso per la prima volta il patrociniio alle "Giornate dell'orgoglio omosessuale" organizzate dall'associazione cittadina Shake Lgbte.

"E' un segno di civiltà che speriamo contagi tutta la periferia", esultano gli organizzatori.

L'evento di Conegliano, che anticipa quello regionale del 15 giugno a Vicenza, non prevede sfilate o parate, bensì mostre e iniziative legate a pittura, musica e letteratura. Il motto, infatti, è "L'arte che valorizza le differenze".

Le location della manifestazione saranno i giardini di piazzale San Martino e il bar Radio Golden, storico luogo di incontro della comunità omosessuale del Coneglianese. Sabato pomeriggio sarà inaugurata una mostra di pittura e fotografia, seguita dalla presentazione di un libro della scrittrice pordenonese Yula Reginato. Quindi aperitivo con dj-set.

Si replica domenica 9 con una serie di letture di sensibilizzazione sul mondo gay-lesbo e un incontro con l'autrice Alice Conco, che porterà la sua testimonianza diretta del cambiamento di sesso.

Sostengono il gay pride di Conegliano, oltre all'amministrazione comunale di Floriano Zambon, le associazioni Arcilesbica Treviso, Agedo, Famiglie arcobaleno Veneto, l'associazione universitaria Iris Udine, e collaboreranno all'evento la libreria Coop Conegliano, Shion art di Pieve di Soligo ed Effetti personali teatro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gay pride a Conegliano, la giunta Zambon patrocina l'evento

TrevisoToday è in caricamento