rotate-mobile
Politica

Amministrative 2012, Gobbo spiega il suo no alla Lista Tosi

Intervistato dal Corriere del Veneto, Gian Paolo Gobbo ha spiegato la motivazione dell'opposizione alla Lista Tosi a Verona: "Si tratta di un partito diverso dalla Lega"

Il sindaco di Treviso, Gian Paolo Gobbo, non accenna a cambiare posizione: è e resterà contrario alla lista personale del collega veronese Flavio Tosi. E in un'intervista rilasciata al Corriere del Veneto, spiega anche il perché dell'opposizione propria e dei vertici del Carroccio.

"La Lista Tosi non è fatta di leghisti, è un partito diverso dalla Lega - ha dichiarato Gobbo - Le liste di Zaia e Gentilini, gli unici due precedenti erano composte da leghisti a tutti gli effetti, tant'è che sono poi confluiti nei gruppi consiliari del partito. Quella di Tosi non lo è. Non accettiamo personalismi".

Il primo cittadino trevigiano ha anche espresso la propria opinione sulle tensioni che, negli ultimi tempi, stanno attraversando la Lega Nord, anche in Veneto: "È evidente che ci sono due tendenze, ma la Lega a cui tutti apparteniamo è unica, ha uno statuto e il primo articolo è molto chiaro. Questa è la linea che deve essere portata avanti e questa sarà la linea dei congressi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative 2012, Gobbo spiega il suo no alla Lista Tosi

TrevisoToday è in caricamento