rotate-mobile
Politica

Bandiera tunisina a Treviso, Giovanni Manildo ha incontrato Habib Jridi

Il neo sindaco di Treviso e il governatore del Ghe Kebili si sono confrontati sui processi di integrazione tra popoli. Manildo: segno di discontinuità dall'amministrazione precedente

Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo ha incontrato venerdì il governatore del Ghe Kebili Habib Jridi: “Un incontro che inaugura una fase di discontinuità con il passato. Processi di integrazione possibili solo attraverso un aperto dialogo tra popoli”, dichiara il neo Sindaco di Treviso.

Ho molto apprezzato la richiesta del Governatore tunisino Habib Jridi: inauguriamo così una fase di discontinuità rispetto all'amministrazione precedente: credo che solo attraverso un dialogo aperto tra popoli si possano avviare quei processi di integrazione auspicabili anche per la città di Treviso”. Sono queste le parole del sindaco Giovanni Manildo che ha accolto a Ca' Sugana l'arrivo di Habib Jridi, il secondo governatorato più grande della Tunisia al confine con Cartagine.

L'arrivo di Jridi, giunto nella Marca trevigiana per prendere parte alla festa “Ritmi e Danze del mondo” (in corso a Giavera del Montello fino al 23 giugno), è stato accolto oltre che dal nuovo primo cittadino anche dal vice sindaco, Roberto Grigoletto e dall'assessore alla cultura e al turismo Luciano Franchin. Insieme al governatore anche il vice sindaco di Giavera del Montello Isabella Zuliani. Per l'occasione, nella sala Arazzi del Comune accanto a quella italiana, è stata posizionata anche la bandiera tunisina.

Una terra, quella del governatorato del Kebili, dalle grandi potenzialità turistiche ed economiche. Oltre alle bellezze artistiche e paesaggistiche, quest'area del sud della Tunisia si contraddistingue per una tecnica particolare di tessitura di tappeti pregiati e per il restauro di tappeti molto antichi.

Il tunisino ha invitato gli amministratori trevigiani a recarsi in Tunisia nel mese di dicembre con uno scambio di omaggi culturali: “Ho consegnato al governatore Jridi un libro sulla storia di Treviso. Da parte sua mi ha omaggiato di una veste tipica del luogo. La conserverò come segno tangibile di un dialogo aperto e proficuo tra le nostre città”, ha concluso il sindaco Manildo.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiera tunisina a Treviso, Giovanni Manildo ha incontrato Habib Jridi

TrevisoToday è in caricamento