rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica Vittorio Veneto

Covid e Green Pass: scioperi anche alla Sipa e alla Rica di Vittorio Veneto

Stamattina una ottantina di lavoratori delle due aziende vittoriesi stanno protestando all'esterno delle proprie sedi di lavoro per dire no alla certificazione verde

Da oggi il Green Pass è reso obbligatorio per accedere ai luoghi di lavoro al chiuso. Una scelta, quella del Governo, invisa a moltissimi lavoratori che in questa giornata si sono organizzati un po' ovunque su tutto il territorio. Il primo sciopero odierno è andato in scena prima dell'alba alla sede Electrolux di Susegana dove la mobilitazione durerà tutta la giornata (che segue la prima mobilitazione di 4 ore di settimana scorsa contro l'obbligo di vaccinazione per i lavoratori). Nello specifico, nei primi turni sta funzionando una linea di produzione, la linea 3 delle 4 normalmente attive e anche una parte dei 250 (100 per turno circa) contratti a termine hanno liberamente aderito. "Gli operai precari scontano, nella partecipazione, anche la pressione psicologica, del ricatto occupazionale e della scadenza dei contratti" dichiarano dal gruppo Skatenati Electrolux che ha aderito alla sciopero indetto dalla Rsu Fim Fiom Uilm. Successivamente, ulteriori picchetti si sono formati anche alle aziende metalmeccaniche Sipa e Rica di Vittorio Veneto (entrambe del Gruppo Zoppas) con circa una ottantina di persone in protesta in quanto obbligate a stare a casa senza stipendio perché non possessori di certificazione verde.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e Green Pass: scioperi anche alla Sipa e alla Rica di Vittorio Veneto

TrevisoToday è in caricamento