I panevin e la triste Befana dei bimbi trevigiani: i Verdi contro il sindaco Conte

«Come denunciato anche da Legambiente Treviso ingrandendo i volumi consentiti c'è il rischio che ci sia un’esplosione dei valori di PM10 e P2,5»

Potrebbe essere una Epifania da reclusi, una triste Befana, quella che aspetta le bambine e i bambini di Treviso che, in caso di maltempo, dovranno restare in casa per non prendersi la pioggia e in caso di beltempo dovranno comunque restare chiusi in casa perché all’esterno l’aria sarà irrespirabile.

«Come denunciato anche da Legambiente Treviso all’inizio di gennaio scorso, l’ordinanza che regolamenta le dimensioni dei panevin, modificata dalla Giunta Conte (della Lega Nord? Lega per Salvini? Non più da tempo Lega Nord Padania!) ingrandendo i volumi consentiti rispetto alle misure fissate dalla Giunta Manildo, che noi Verdi consideravamo comunque non sufficienti a garantire la salute dei cittadini, porta il rischio concreto e reale, nonché verificato nei fatti proprio dalle rilevazioni ARPAV dei primi giorni di gennaio scorso, che ci sia un’esplosione dei valori di PM10 e P2,5 tale da mettere a rischio la salute della categorie più deboli: gli anziani, e appunto, i bambini» dichiarano Daniele Tiozzi e Elisa Casonato, Co-Portavoce della Federazione dei Verdi di Treviso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vorremmo ricordare in proposito che fu proprio la Giunta attuale che, in seguito alle rilevazioni ARPAV, che mostrarono dati oltre il triplo dei valori limite e che facevano impallidire perfino l’area di Pechino, una delle più inquinate della Terra, dovette emanare un provvedimento di blocco del traffico privato con il fermo dei veicoli diesel fino a EURO 4 e di quelli a benzina fino a EURO 1. Considerando anche il motto Confuciano che dice “non abbiate paura di correggere i vostri errori”, noi della Federazione Provinciale dei Verdi di Treviso chiediamo alla Giunta Conte di rivedere l’ordinanza e di ridurre i volumi consentiti per i panevin, almeno a quelli fissati dalla Giunta precedente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento