Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

L'Ipa Terre di Asolo e Monte Grappa diventa associazione

Siglato l’atto costitutivo con il quale l’Intesa Programmatica d’Area acquisisce personalità giuridica. Eletti qundi il nuovo direttivo e i nuovi Presidente e Vicepresidente

Svolta per l’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa. Presso la Sala Fornace di Asolo è stato infatti sottoscritto, davanti al notaio dott. Francesco Imparato di Asolo, l’atto di costituzione con il quale l’Intesa Programmatica d’Area diventa Associazione, acquisendo in questo modo, ai sensi della Legge regionale n.2/2020 in materia di enti locali, personalità giuridica.

L’atto costitutivo dell’Associazione IPA Terre di Asolo e Monte Grappa è stato siglato dai componenti del nuovo consiglio direttivo, eletto nell’assemblea che ha preceduto l’atto della firma e composto da 11 membri, di cui 7 rappresentanti delle istituzioni pubbliche e 4 esponenti delle categorie private: Mauro Migliorini (Sindaco di Asolo), Annalisa Rampin (Presidente Unione Montana del Grappa), Simone Bontorin (Sindaco di Romano d’Ezzelino), Claudio Sartor (Sindaco di Cornuda), Gino Rugolo (Sindaco di Cavaso del Tomba), Luciano Ferrari (Sindaco di Monfumo), Fabio Maggio (Assessore comunale di Pederobba), Simone Rech (Vicepresidente di zona Coldiretti Asolo), Roberto De Lorenzi (Presidente di Ascom-Confcommercio di Montebelluna e Asolo), Angelina Tedesco (Direttore di CNA Asolo) e Fausto Bosa (Presidente di Confartigianato Asolo e Montebelluna). Sempre riguardo alle cariche elettive, a mandato triennale, l’assemblea ha rieletto all’unanimità Annalisa Rampin Presidente dell’Associazione IPA Terre di Asolo e Monte Grappa.

Il nuovo Vicepresidente, in rappresentanza delle categorie economiche, è invece Angelina Tedesco di CNA. Tra i diversi scopi dell’Associazione vi sono l’elaborazione di progetti strategici territoriali da avviare alle varie linee di finanziamento dell’Unione europea, nazionali e regionali; la programmazione delle linee strategiche e di azione in ambito turistico nel territorio di competenza, in coordinamento con gli enti territoriali e con l’Organizzazione di Gestione della Destinazione di riferimento; la progettazione, realizzazione e gestione delle iniziative finalizzate all’organizzazione di servizi e attività capaci di favorire la crescita economica del territorio degli associati.

In questo senso l’Associazione potrà promuovere, coordinare e gestire progetti e programmi di sviluppo anche attivando finanziamenti internazionali, nazionali e regionali; partecipare ad associazioni, enti o istituzioni, pubbliche o private, con le medesime finalità; gestire o partecipare a partenariati pubblico-privati, anche se riferiti ad ambiti territoriali superiori; svolgere e promuovere ogni attività con i partner territoriali e con i territori limitrofi al fine di perseguire lo sviluppo turistico dell’area e la sua crescita economica.

Il prossimo step sarà l’avvio dell’iter per il riconoscimento del nuovo sodalizio da parte della Regione Veneto tramite l’iscrizione nel Registro Regionale delle Associazioni. La neonata Associazione raccoglie il testimone dalla Fondazione la Fornace dell’Innovazione di Asolo, che fino ad oggi aveva gestito i progetti e le iniziative dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa e che lo scorso 30 giugno, sempre davanti al notaio, ha cessato formalmente la propria attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ipa Terre di Asolo e Monte Grappa diventa associazione

TrevisoToday è in caricamento