rotate-mobile
Politica Giavera del Montello

Cécile Kyenge a Giavera del Montello, la protesta di Forza Nuova

Presidio dell'estrema destra, domenica mattina, nella cittadina, dove è previsto l'arrivo del ministro dell'Integrazione per il festival "Ritmi e danza dal mondo"

Hanno mantenuto la promessa i militanti di Forza Nuova.

Domenica mattina una ventina di simpatizzanti dell'estrema destra trevigiana hanno organizzato un picchetto di protesta, annunciato nelle scorse settimane, in occasione dell'arrivo del ministro dell'Integrazione, Cécile Kyenge, a Giavera del Montello.

Il ministro, recentemente oggetto di attacchi e offese sul web proprio dal mondo trevigiano, partecipia all'annuale festival "Ritmi e Danze dal Mondo", al quale prendono parte alcune migliaia di persone provenienti dai Paesi più disparati.

"Gli immigrati chiedono di essere riconosciuti come persone attraverso la loro identità, anche con la cittadinanza e questa é una domanda che viene da tutti gli immigrati del Paese", ha dichiarato Kyenge dal palco della manifestazione.

"In questo momento - ha aggiunto - sto cercando di fare un'analisi su tutto il territorio nazionale, monitorando tutte le realtà. Un percorso che mi permetterà alla fine di poter fare il punto della situazione".

Nel frattempo i militanti di Forza Nuova, strettamente controllati dalle forze dell'ordine, hanno esposto uno striscione contro il diritto di cittadinanza ai figli di stranieri nati in Italia: "Italiani per sangue e per cultura, no ius soli".

Sull'argomento si è recentemente espresso anche il presidente della Regione Luca Zaia, che si è detto favorevole alla cittadinanza ai bambini di origine straniera nati in Italia, che frequentano la scuola e parlano la nostra lingua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cécile Kyenge a Giavera del Montello, la protesta di Forza Nuova

TrevisoToday è in caricamento