rotate-mobile
Politica

Atalmi denuncia: "La Lega compra gli autobus in Cina"

Il parco mezzi dell'azienda Actt sarebbe stato rinnovato con l'acquisto di autobus in Cina. Lo rivela il consigliere municipale Nicola Atalmi

Nonostante gli inviti a sostenere il Made in Italy, la Lega Nord fa acquisti in Cina. Lo rivela l'ex consigliere regionale e attuale consigliere municipale di Sinistra Trevigiana, Nicola Atalmi.

Il consigliere denuncia che l'azienda di trasporto trevigiana Actt servizi, "a totale e stretto decennale controllo leghista", ha rinnovato il proprio parco di autobus acquistando dodici autobus cinesi.

"Alla faccia delle tante chiacchiere contro la concorrenza sleale cinese e dei proclami in difesa del lavoro italiano (e padano) – commenta Atalmi – corre a comprare gli autobus cinesi della KingLong perché costano  molto meno. Ovviamente non si tratta di mezzi moderni e attenti all'ambiente: niente metano né trazione elettrica – sottolinea – ma dei semplici vecchi diesel e per i pezzi di ricambio e la manutenzione dovremo affidarci ai cinesi. E ovviamente niente lavoro per le aziende nostrane".

La vicenda emerge a breve distanza dalla scoperta dei fondi della Lega Nord investiti in Tanzania e, secondo Nicola Atalmi, "conferma la propensione della Lega a predicare bene e razzolare male".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalmi denuncia: "La Lega compra gli autobus in Cina"

TrevisoToday è in caricamento