rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Politica

Lega, espulsioni ad un passo per Fulvio Pettenà e Giovanni Bernardelli

Dopo 35 anni di militanza si conclude l'avventura politica dell'ex presidente del consiglio provinciale che ha annunciato che non farà ricorso. Stessa sorte per l'esponente coneglianese del Carroccio. Da Re, europarlamentare ed ex sindaco di Vittorio Veneto verso la sospensione

Fulvio Pettenà, per tanti anni presidente del consiglio provinciale e storico militante della Lega trevigiana, e Giovanni Bernardelli, ex presidente del consiglio comunale di Conegliano ed esponente di spicco del Carroccio nella città del Cima, sono ad un passo dall'espulsione dal partito. Il provvedimento sarebbe stato notificato nei giorni scorsi ad entrambi e a meno di clamorose svolte (i due potrebbero presentare delle memorie difensive per ricorrere contro la misura che sarebbe esaminato dal consiglio di disciplina di Milano) la loro avventura nella Lega sarebbe dunque al capolinea. Pettenà e Bernardelli avevano nel recente passato attaccato il partito, interpretando a loro dire il disagio dell'elettorato: il primo, fortemente critico nei confronti del segretario federale Matteo Salvini, non farà ricorso, il secondo invece, "colpevole" di aver appoggiato il candidato Fabio Chies durante le ultime elezioni comunali coneglianesi, l'ha già messo nero su bianco. Ancora al vaglio la posizione di Gianantonio Da Re, anche lui critico nei confronti di Salvini: l'europarlamentare, ex sindaco di Vittorio Veneto e segretario provinciale, potrebbe essere semplicemente sospeso dal partito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega, espulsioni ad un passo per Fulvio Pettenà e Giovanni Bernardelli

TrevisoToday è in caricamento