rotate-mobile
Politica

Costi pubblici: Muraro chiarisce riguardo a Commissario di Belluno

Nessun attacco personale nei confronti di Vittorio Capocelli. Leonardo Muraro chiarisce le proprie dichiarazioni in merito ai Commissari prefettizi, liberandole da interpretazioni distorte

Le dichiarazioni di Leonardo Muraro sui costi del Commissari prefettizi hanno sollevato un polverone. Inutile, secondo il padrone di casa del Sant'Artemio.

Il presidente della Provincia di Treviso, infatti, ha tenuto a precisare che non era sua intenzione attaccare Vittorio Capocelli, Commissario di Belluno.

“Mi trovo a dover chiarire una volta per tutte, e spero definitivamente, le mie dichiarazioni in merito ai costi dei Commissari Prefettizi – ha dichiarato Leonardo Muraro – Lungi da me attaccare il Commissario di Belluno, Vittorio Capocelli, persona che stimo moltissimo, amico di lunga data col quale abbiamo messo in piedi numerosi progetti quando era Prefetto di Treviso.

"Il mio discorso era più ampio e non riguardava singoli casi o persone - ha precisato Muraro - In questo momento di generale marasma nei confronti delle Province, si è fatto passare per risparmio la soluzione dei commissari. Ecco, volevo soltanto spiegare che alla fine, un Commissario con i subcommissari non costano di certo meno di una Giunta eletta dal popolo. Il fatto che si sia voluto direzionare le mie dichiarazioni su Belluno è stato solo un evento inevitabile perché in Veneto la Provincia commissariata è quella".

"Massima stima per Capocelli - ha ribadito concludendo Muraro - Nessun attacco alla sua persona o alla sua istituzione che rispetto in pieno. Vediamo di chiudere questa vicenda per evitare ulteriori strumentalizzazioni da parte di terzi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costi pubblici: Muraro chiarisce riguardo a Commissario di Belluno

TrevisoToday è in caricamento