menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Successone per Luca Zaia in Veneto: é il Presidente di Regione più amato d'Italia

Il governatore a capo del Veneto dal 2010, ha il 60% dei consensi dei propri cittadini secondo l'Istituto Ipr Marketing per il Sole 24 Ore. Manildo 92° tra i sindaci

TREVISO Perde due posizioni, ma comunque si mantiene in posizioni di vertice a livello nazionale. Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro "si difende" nel tradizionale "Governance Poll", la rilevazione sul gradimento riservato ai primi cittadini realizzato ogni anno da Ipr Marketing per Il Sole 24 Ore. Anche se senza tessere di partito, il titolare di Ca' Farsetti apre, secondo il quotidiano economico, la pattuglia di sindaci di centro-destra. L'anno scorso, a meno di un anno dalla conquista del Comune, Brugnaro aveva conquistato la seconda posizione con il 62% dei consensi, ora invece perde due punti percentuali. Si trova a pari merito con diversi "colleghi" (60%): i primi cittadini di Latina, Damiano Colletta, di Salerno, Vincenzo Napoli, di Lecce Paolo Perrone, di Fermo, Paolo Calcinarol, e di Napoli, Luigi De Magistris.

Lo scenario, dunque, è cambiato: il primato va al primo cittadino di Torino, Chiara Appendino, del Movimento Cinque Stelle (62%), la quale fa da contraltare alla performance molto negativa di Virginia Raggi (44%). Entrambe esponenti pentastellate che aprono e praticamente chiudono la graduatoria (la Raggi è penultima). In seconda posizione c'è Dario Nardella, di Firenze (61%), mentre in terza fa capolino Federico Pizzarotti (60,5%), sindaco di Parma (ex M5S). Come detto, in forte discesa Virginia Raggi, che registra una flessione perdendo circa un terzo del consenso ottenuto alle elezioni della scorsa primavera (-23,2%) e piazzandosi al penultimo posto con il 44%. A Milano Beppe Sala si piazza al 30esimo posto con il 55%, mentre quarto è Vincenzo Napoli, amminisitratore locale di Salerno.

Tra i presidenti di Regione, invece, primeggia il Veneto con Luca Zaia (Lega Nord) al primo posto col 60% dei consensi, seguito da Enrico Rossi (Pd) che si ferma al 57% e dal presidente della Lombardia Roberto Maroni (Lega) che arriva al 54% (+11,2%). Tra i sindaci veneti, dopo il primato di Brugnaro, bisogna scendere fino al 14esimo posto con Massimo Bergamin (Rovigo), 47esimi invece Achille Variati (Vicenza) e Jacopo Massaro (Belluno), 80esimo Flavio Tosi (Verona) e 92esimo Giovanni Manildo (Treviso). Manca all'appello Padova, dopo la chiusura anticipata dell'esperienza Bitonci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento