menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Azzalin (PD): "Sull’abbattimento dei lupi Zaia esca dall’ambiguità"

Il consigliere regionale: "Faccia ritirare il Pdl di Finco, visto che dipende esclusivamente da lui"

VENEZIA “Al di là dei retroscena usciti sulla stampa, sui lupi Zaia e la sua maggioranza consiliare vanno d’amore e d’accordo. Infatti mercoledì prossimo all’ordine del giorno della Terza commissione ci sarà il Pdl 368 di Finco che prevede anche l’abbattimento dei ‘grandi carnivori’ come lupi e orsi, nonostante sia vietato dalla legge nazionale”. È quanto dichiara Graziano Azzalin, consigliere del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Caccia che il prossimo 18 luglio esaminerà la proposta leghista.

“Zaia una volta tanto esca dall’ambiguità, da questo gioco del ‘presidente buono’ e del ‘Consiglio cattivo’ su cui lui non ha alcun potere di intervento, come già accaduto con l’eliminazione del limite del doppio mandato. Non siamo in un film poliziesco, con il classico doppio ruolo per far divertire il pubblico. Di ogni provvedimento Zaia detta la scaletta, senza tener in considerazione alcun parere, come ha fatto con la legge sui Parchi, avocando a sé ogni potere. Quindi invece di limitarsi a semplici dichiarazioni in cui dà ragione al ministro Costa, ma non c’è un comunicato ufficiale della Regione, faccia ritirare una proposta palesemente incostituzionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento