rotate-mobile
Politica

Macroregione del Triveneto, Puppato: "Una proposta lungimirante e concreta"

La Senatrice, Puppato:"Da tempo si sta pensando di rivedere la composizione delle regioni, e se i territori si organizzano al proprio interno questa è la migliore democrazia"

TREVISO “L’idea di una macroregione del Triveneto formata da Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige, è una proposta lungimirante e concreta, che può essere sviluppata in tempi relativamente rapidi se le istituzioni collaborano all’istanza che porterebbe ad una governance più moderna e capace di intercettare e rispondere al meglio ai bisogni del territorio”.

Lo dice Laura Puppato, dopo un colloquio con l'avvocato Ivone Cacciavillani, in cui si è discusso anche del desiderio di  promuovere studi, riflessioni ed eventi in Veneto, ma anche a Roma, su un tema che può risultare l'uovo di Colombo, quale soluzione a problemi annosi trascinatesi per decenni, senza costrutto. Sarà necessaria anche una trasversalità a sostegno di questa splendida iniziativa, guardando agli obiettivi da raggiungere e non alla sola appartenenza.

“Peraltro devo affermare che il PD, oggi, si dimostra la forza politica con il coraggio che serve a scuotere un Paese altrimenti in balia di predicatori senza capacità realizzativa. La realtà dei fatti, che mi fa ben sperare anche per la buona accoglienza di questa iniziativa, è che se quest'anno la Regione Veneto, per la prima volta si ritrova in cassa oltre un miliardo da spendere senza la tagliola del patto di stabilità e può avvalersi dei vantaggi seguiti all'applicazione dei 'costi standard', lo deve al lavoro di questo centro-sinistra poco federalista di bandiera,  molto di sostanza.

"Da tempo si sta pensando di rivedere la composizione delle regioni, e se i territori si organizzano al proprio interno questa è la migliore democrazia, si andrebbero a sostenere istanze nate in loco che non verrebbero percepite come imposte - ha spiegato Puppato - inoltre in tal modo si ridurrebbero notevolmente i tempi, anche rispetto a quelli del Parlamento che dovrebbe passare  per una Riforma Costituzionale”.

“Il progetto porterà il territorio ad essere governato in maniera più coerente su temi omogenei come territorio e ambiente, viabilità e turismo migliorando così il proprio peso specifico in Italia e in Europa” ha concluso la senatrice, annunciando la sua presenza alla riunione per i sindaci a Stra in maggio."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macroregione del Triveneto, Puppato: "Una proposta lungimirante e concreta"

TrevisoToday è in caricamento