rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Piazza Pio X

Lega Nord, manifesti omofobi e razzisti affissi a Treviso

Venerdì mattina a Treviso sono apparsi manifesti omofobi e razzisti firmati Lega Nord. Sconcertati, i residenti hanno chiamato le forze dell'ordine. Il Carroccio prende le distanze

Una classe di bambini, suddivisi per nazionalità e ritratti in un'immagine raccapricciante, e la scritta: "Basta imigrati culatoni nei nostri asili".

Venerdì mattina i residenti di piazza Pio X si sono imbattuti in decine di volantini omofobi e razzisti firmati Lega Nord, affissi ai muri e alle vetrate dei palazzi. Immagini choccanti che hanno sconcertato i cittadini e fatto scattare la chiamata alle forze dell'ordine.

Teatro dell'osceno volantinaggio anche via Bordone e piazza Borsa.

Sul posto si sono precipitati polizia giudiziaria, carabinieri, Digos e polizia locale, che danno ora la caccia agli autori del blitz notturno.

Le indagini si concentrano sui filmati delle videocamere di sorveglianza della zona, per cercare di identificare i colpevoli, che dalle prime valutazioni sembrano essere due ventenni.

La Lega Nord di Treviso prende le distanze dal gesto, che rischia di rovinare l'immagine del partito in un momento delicato come quello della campagna elettorale cittadina, e annuncia la querela.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord, manifesti omofobi e razzisti affissi a Treviso

TrevisoToday è in caricamento