rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Asili nido e scuole per l'infanzia: «Mascherine trasparenti per gli insegnanti»

La proposta di Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico, che ha anche depositato un’interrogazione, rivolta all’assessore alla Sanità

Mascherine trasparenti in tutti gli asili nido e scuole dell’infanzia, per permettere ai bambini di leggere le labbra degli insegnanti e agevolare l’apprendimento. È quanto chiede Anna Maria Bigon, consigliera regionale del Partito Democratico, che ha anche depositato un’interrogazione, rivolta all’assessore alla Sanità, per sollecitare l’introduzione dell’obbligo a livello nazionale, come previsto ad esempio in Francia già da settembre 2020.

«Credo sia importante promuovere l’uso di mascherine di tipo inclusivo, allargandolo ai docenti delle classi dove si trovano alunni ipoudenti. Alcuni studi - sottolinea - hanno dimostrato che l’attività della corteccia cerebrale è in grado di sincronizzarsi con le onde sonore della voce, anche solo attraverso la lettura delle labbra. Non vedere la bocca di chi parla, riduce la capacità dei bambini più piccoli di integrare stimoli uditivi e visivi. Non sappiamo ancora quanto dovremo convivere con la pandemia e con l’obbligo di mascherina almeno negli spazi al chiuso che penalizza indubbiamente alcune categorie più di altre. In questo anno e mezzo la sospensione delle attività in presenza in asili nido e scuole dell’infanzia ha influito in maniera negativa sul percorso cognitivo dei bambini: adesso che stiamo tornando lentamente alla normalità, dobbiamo rimuovere ogni ulteriore ostacolo all’apprendimento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido e scuole per l'infanzia: «Mascherine trasparenti per gli insegnanti»

TrevisoToday è in caricamento