rotate-mobile
Politica Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Medici di base, 115mila trevigiani ne sono senza: «Servono soluzioni»

La deputata trevigiana del Partito Democratico commenta i dati del rapporto Spi Cgil di Treviso sulla sanità nella Marca: «L'assunzione di 38 medici specializzandi da parte dell'Ulss 2 è una soluzione palliativa»

I dati del rapporto Spi Cgil di Treviso sulla sanità di prossimità sono drammatici, e dimostrano tutte le mancanze e l'assenza di una programmazione efficace da parte dell'azienda sanitaria locale e della Regione. 

Il progressivo disinvestimento nel pubblico sta causando uno scivolamento verso la privatizzazione della nostra sanità, sempre più esclusiva e lontana dal cittadino. Il risultato è che 115mila cittadini della Marca sono scoperti dall'assistenza di base: molti sono costretti a percorrere anche 30 km per trovare il primo presidio medico, con paesi che non hanno nemmeno un medico di base. Per sopperire al problema l'Ulss 2 nelle ultime settimane ha assunto con contratto a tempo determinato 38 medici specializzandi: una soluzione palliativa, che non copre l'intero fabbisogno e che rischia di compromettere il percorso di formazione degli specializzandi.

rachele-scarpa-2023

Anche l'innalzamento del numero massimo di assistiti da 1500 e 1800 non è una soluzione - aggiunge Scarpa -. Molti attualmente seguono già fino a 2mila assistiti, e vediamo già le conseguenze importanti sulla qualità del servizio. Serve invertire immediatamente la rotta. Come suggerisce lo Spi Cgil, dobbiamo superare il metodo per cui i medici di base sono in convenzione con l'ULSS e procedere attraverso l'assunzione diretta da parte dell'azienda sanitaria. Sul lungo periodo, invece, servono programmazione e risorse: va risolto definitivamente l'imbuto formativo tra laureati e specializzandi, aumentando ancora le borse. Serve però anche impegnarsi a livello nazionale per superare l'accesso programmato al corso di Medicina, con adeguate risorse per garantire didattica di qualità ad un più alto numero di studenti» conclude.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici di base, 115mila trevigiani ne sono senza: «Servono soluzioni»

TrevisoToday è in caricamento