rotate-mobile
Politica

Amministrative 2018: la consigliera Nieri conferma il suo sostegno a Manildo

Dopo il varo di Futura, Michela Nieri rimane nei ranghi del Partito Democratico: "Scelta di responsabilità che guarda a sinistra dentro e fuori il Pd. Ci attende una grande sfida"

TREVISO “Mi ricandido con il Partito Democratico”. Questa la decisione di Michela Nieri, consigliere comunale di Treviso, che, dopo aver varato il progetto politico Futura insieme ad altre anime della sinistra trevigiana, fa un passo indietro per permettere così lo sposalizio della lista civica con Impegno Civile e sostenere il rilancio del Pd in città.

“Ho lavorato in questi cinque anni nei banchi del Pd in consiglio comunale - ha detto Michela Nieri - un’esperienza importante dal punto di vista personale e, in particolare, per quello che questa Amministrazione è riuscita a realizzare per il bene della nostra città. Al di là di alcune posizioni critiche assunte all’interno del gruppo consiliare, il confronto è sempre stato genuino e volto a sostenere l’azione amministrativa del sindaco Manildo. Ritengo che il Partito Democratico a Palazzo dei Trecento abbia dato un grande contributo in questi termini. Purtroppo oggi il partito soffre di una crisi identitaria. Una crisi che non posso ignorare e che mi spinge a dare il massimo supporto al rinnovamento del Pd locale, anche visti i cambi dei vertici comunale e provinciale, e a concorrere nel ridare al partito uno slancio di sinistra”.

“Da questo pensiero, e dal fatto che il PD è il partito che mi ha accolto nel 2013, senza dimenticarci che è stato il motore capace di creare attorno a sé la coalizione che ha espugnato la città dalle mani del centrodestra presentando un proprio sindaco, è maturata la decisione di rimettermi a disposizione a sostegno del secondo tempo di Manildo. Un sostegno - ha continuato la Nieri - che arriva anche da un nuovo soggetto politico di stampo civico nato da qualche mese per il quale mi sono spesa. Credo nell’importanza di dare alla nuova coalizione una colonna di sinistra, fondata sui principi di rinnovamento, rigenerazione e unione. Futura sposando Impegno Civile raggiunge, anche se in parte, tale risultato diventando un laboratorio tra le diverse anime cittadine. Un progetto che non guarda solo alle imminenti elezioni comunali ma che potrà offrire nuovi spazi di confronto e dialogo”. “Una scelta, quella di abbracciare la candidatura nel PD di Treviso, di responsabilità che ha dato anche modo di sciogliere i nodi sull’aggregazione con Impegno Civile - ha sottolineato la Nieri -. Oggi ci troviamo di fronte a una sfida che deve contare sull’apporto di tutti al fine di dare continuità al grande lavoro già portato avanti dall’Amministrazione Manildo e realizzare gli ambiziosi progetti in corso, nonché i nuovi obiettivi nati da Officine Treviso per il bene della città e di tutti i trevigiani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative 2018: la consigliera Nieri conferma il suo sostegno a Manildo

TrevisoToday è in caricamento