rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Politica Nervesa della Battaglia

«Nervesa ha potenzialità immense»: Mara Fontebasso (Fratelli d'Italia) si candida alle comunali

Sarà sostenuta dai meloniani e da una civica che sfiderà Matteo Mattiuzzo (Uniti per Nervesa) e l'ex comandante dei carabinieri, Roberto Gatti. Mamma di due figli, e ha fondato nel 1992 uno dei primi asili nido della provincia

«E' una donna tutta d'un pezzo»: Barbara Trentin, presidente del circolo di Fratelli d’Italia di Nervesa della Battaglia e personalità politica di grande esperienza nella Marca e non solo, ha usato questa espressione per descriverla e senza dubbio calza a pennello. I meloniani, in occasione delle prossime elezioni comunali del 14 e 15 maggio, hanno deciso di puntare su Mara Fontebasso come candidata a sindaco e trainare il Comune fuori dall'enpasse dovuto al commissariamento prefettizio determinato dalla caduta della giunta Vettori, l'estate scorsa.

Quella della corsa a candidata a sindaco (i suoi sfidanti sono per ora Matteo Mattiuzzo di Uniti per Nervesa e l'ex comandante dei carabinieri, Roberto Gatti) è una sfida che certo non preoccupa Fontebasso, molto conosciuta nel territorio: è vedova dell’avvocato Sandro Marcuzzo, è soprattutto madre di due figlie, Maria Elena e Angela. A sostenerla ci saranno due liste: una di Fratelli d'Italia e una civica. «Sono Mara Fontebasso, mamma di due ragazze di 12 e 18 anni» si presenta così la candidata di Fratelli d'Italia «La mia attività lavorativa è iniziata nel 1992 quando ho aperto uno dei primi Asili Nido della provincia (a Ponte della Priula ndr). Nel 2010 ho ceduto l’attività per dedicarmi completamente alle mie figlie. Oggi sono insegnante in una scuola d’infanzia e mi dedico particolarmente ai bambini con disabilità. Ho accettato di candidarmi a Sindaco di Nervesa perché’ è il paese dove sono nata e dove ho deciso di far vivere la mia famiglia. Da Nervesana doc amo profondamente il mio paese ma purtroppo esso negli anni invece di crescere si è svuotato di realtà commerciali e di vita».

In che modo può essere valorizzato un territorio come quello di Nervesa?

«Nervesa ha potenzialità immense soprattutto dal punto di vista turistico. E’ la città dove esiste l’Abazia di Sant’Eustachio dove nel 1500 Monsignor della Casa ha scritto il Galateo. E’ la città dove è caduto Francesco Baracca, Asso degli Assi (mercoledì 29 marzo è iniziata su Rai 1 la serie con Beppe Fiorello che ne ripercuote la storia) e il cui cavallino è il simbolo della Ferrari. E’ la città della Grande Guerra, qui si è combattuta fra Montello e Piave nel giugno 1918 la Battaglia del Solstizio e qui sono sepolte nell’Ossario più di 10.000 vittime. Da qui, dalla nostra storia dobbiamo ripartire per far rinascere il nostro bellissimo paese».

Uno dei temi caldi della campagna elettorale è senza dubbio la sicurezza.

«Per ciò che riguarda la sicurezza è nostra intenzione intervenire con un servizio di videosorveglianza in tutto il paese e di incentivare il controllo di vicinato».

Anche a Nervesa non sono mancati nell'ultimo anno episodi di violenza giovanile, anche gravi.

«E’ molto importante per prevenire il fenomeno del bullismo iniziare a lavorare seriamente con i giovani e soprattutto con i bambini coinvolgendo le scuole, le associazioni e la parrocchia. Importante è ad esempio ampliare il servizio dei Grest estivi, istituire la Consulta dei Giovani, organizzare progetti di educazione civica e promuovere lo sport giovanile proprio per prevenire il disagio giovanile».

Un punto del programma prevede il ritorno di una storica società calcistica.

«Per ciò che concerne lo sport per noi è fondamentale dare sostegno sostanziale a tutte le realtà sportive nervesane e in particolar modo a quelle che si occupano del settore giovanile. Fra queste senza dubbio nostro obiettivo è riportare il Calcio a Nervesa, La passata Amministrazione ha permesso che la società storica FC Nervesa si trasferisse a Treviso. Noi vogliamo che i nostri bambini e ragazzi tornino a giocare a Nervesa nel nostro stadio Gipo Viani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Nervesa ha potenzialità immense»: Mara Fontebasso (Fratelli d'Italia) si candida alle comunali

TrevisoToday è in caricamento