rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Politica

Nicolò Rocco candidato sindaco, il Terzo Polo: «È la persona giusta»

Ufficializzata in queste ore la candidatura alle prossime elezioni comunali. Il coordinamento di Azione e Italia Viva: «Non solo esperienza, competenza amministrativa, visione e pragmatismo le ragioni della scelta»

Il coordinamento unitario del Terzo Polo, composto da Martina Cancian, Vittorio Lago, Jacopo Lodde e Omar Baù, in rappresentanza dei partiti Azione ed Italia Viva, ha ufficializzato in queste ore la candidatura a sindaco di Nicolò Rocco in vista della prossime elezioni amministrative di Treviso.

«Il processo di scelta che ha portato all’individuazione di Nicolò è stato unitario fra i nostri due partiti - spiegano i coordinatori - che si sono trovati perfettamente allineati nella persona di Nicolò Rocco come profilo perfettamente conforme ai valori e ai principi che il Terzo Polo vuole esprimere. La candidatura a sindaco, a maggior ragione in un capoluogo di provincia, è una scelta che comporta grande responsabilità. Rocco, che ha potuto sperimentare dall’interno la macchina amministrativa nei precedenti 10 anni, dei quali 5 spesi dalla parte della maggioranza e 5 dalla parte dell’opposizione, ha acquisito un’esperienza che ci garantisce una piena consapevolezza della responsabilità che, accettando, assumerebbe nei confronti dei cittadini.

L’esperienza, tuttavia, da sola non basta. Nicolò è stato scelto in quanto ha esercitato l’incarico pubblico di consigliere con passione e competenza, dimostrando un sentimento di profonda devozione per il progresso della città di Treviso. Tale sentimento ha trovato prova non solamente all’interno delle mura comunali, ma anche nel proprio impegno lavorativo e nel contributo sociale extra-partitico, con la costruzione di TedX Treviso, che Nicolò ha condotto dal momento del primo approdo a Treviso sino all’ultima vincente edizione. La scelta del Terzo Polo di esprimere, nella persona di Nicolò Rocco, il proprio candidato sindaco è motivata dall’esigenza di offrire alla città il miglior candidato possibile, per competenza amministrativa, visione e pragmatismo. Vediamo nel futuro di Treviso una città ambiziosa, verde, giovane e innovativa - concludono -. Una città in grado di uscire dai confini dell’ordinario, uno stabile punto di contatto con l’Europa. In qualità di coordinatori, percepiamo distintamente il peso della responsabilità che deriva dalla necessità di individuare il profilo in grado di tradurre una proposta coraggiosa e riformista in un progetto concreto e tangibile. Percepiamo altrettanto distintamente la serenità nel sapere con certezza di aver individuato la persona giusta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolò Rocco candidato sindaco, il Terzo Polo: «È la persona giusta»

TrevisoToday è in caricamento