rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024

Comunali 2023, Nicolò Rocco: «Conte mio avversario, non un nemico»

Sabato 4 febbraio la presentazione del candidato del Terzo Polo in Piazza dei Signori, parole di miele verso il sindaco di Treviso. Giovani, cultura, ambiente e sociale le priorità. Presente anche il candidato Giorgio De Nardi

Nicolò Rocco si candida a sindaco di Treviso dal "salotto" per eccellenza della città, Piazza dei Signori. Sabato 4 febbraio la presentazione ufficiale della candidatura davanti a tantissimi sostenitori, con una sorpresa inaspettata: la presenza del candidato sindaco Giorgio De Nardi, sfidante di Rocco, che non ha nascosto il rimpianto per la scelta del Terzo Polo di correre da solo alle prossime elezioni amministrative in programma a inizio maggio nel capoluogo della Marca.

WhatsApp Image 2023-02-04 at 11.41.58

Visibilmente emozionato, Nicolò Rocco (33 anni) si è presentato ai cittadini sottolineando le sue origini trevigiane, dalla nascita all'ospedale Ca' Foncello fino alla creazione del TedX Treviso, passando poi ad illustrare i punti chiave di quello che sarà il suo programma elettorale: «Il mio sogno è quello di una città che torni a scommettere sulla cultura» ha detto Rocco avanzando l'idea di realizzare un nuovo auditorium dedicato proprio agli eventi culturali. Spazio però anche a temi come Ambiente e Sociale. Nei piani del canidato sindaco ci sono infatti il progetto di rimettere le siepi di un metro e mezzo lungo il Put (tolte per motivi di sicurezza) e combattere la piaga della solitudine tra gli anziani residenti in città. Nessuna polemica, ma solo parole di miele, verso gli altri candidati a cominciare dal sindaco uscente, Mario Conte. «Lo considero il mio principale sfidante ma non un nemico - ha detto Rocco -. Un sindaco che ha saputo essere molto presente per la città e ha gestito bene ». Elogi anche per l'altro candidato sindaco Giorgio De Nardi: «Un imprenditore di cui il nostro territorio dev'essere orgoglioso». Due le liste che appoggeranno la candidatura di Rocco a sindaco: quella del Terzo Polo con Italia Viva e Azione e un'altra lista civica di giovani trevigiani in cui compare anche Andrea Penzo Aiello, imprenditore della ristorazione. «Pensare ai giovani sarà la priorità - ha continuato Rocco - abbiamo bisogno di una comunità forte e coesa. Polveri sottili, inquinamento e la lotta alle solitudini saranno invece le grandi sfide da affrontare. Credo - conclude - che un bravo politico abbia il dono di prendere le cose impopolari e le trasforma nella strada per il futuro».

Presente anche Marco Garbin, segretario regionale di Azione: «Con Nicolò ci siamo confrontati molte volte, Treviso non ha bisogno di concentrarsi sui problemi ma su come risolverli. Credo che energie nuove e una visione concreta verso il futuro siano il potenziale per dare un'offerta davvero differente ai cittadini trevigiani».

Video popolari

Comunali 2023, Nicolò Rocco: «Conte mio avversario, non un nemico»

TrevisoToday è in caricamento