rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica Monigo / Via Sant'Elena Imperatrice

Manifestazione no Green Pass a Monigo: in centinaia per ascoltare Povia dal palco

«Non è un vanto essere l'unico cantautore in Italia ad affrontare determinati argomenti. Capisco, infatti, che ci sia paura di perdere il lavoro nei miei colleghi e di essere quindi estromessi dal sistema mainstream»

Parco delle Ali Dorate gremito oggi a Monigo, in via Sant'Elena imperatrice. A radunare nell'area verde oltre 300 persone è stato il noto cantautore Povia, ormai assurto al ruolo di "leader" nazionale dei movimenti indipendentisti "no Green Pass". Presenti all'evento anche i movimenti "Contiamoci", "Radio Gamma 5", e "R2020-Fuochi di Treviso". «Non è un vanto essere l'unico cantautore in Italia ad affrontare determinati argomenti. Capisco, infatti, che ci sia paura di perdere il lavoro nei miei colleghi e di essere quindi estromessi dal sistema mainstream - ha dichiarato Povia - Io, però, essendo papà di due bambini tutto ciò che faccio con la musica spero apra delle finestrelle in loro e che quindi diventino intelligenti quanto il papà». «Oggi sono qui per manifestare contro un provvedimento senza senso contro il Green Pass, perché si sa che è stato fatto per far vaccinare la gente. Questa è una misura troppo restrittiva e non giusta - conclude il cantante - Per questo è corretto manifestare contro. Per quanto riguarda, invece, quanto successo ieri sera a Roma posso dire che è dagli anni '60/'70 che lo Stato "compra" gruppetti di scalmanati per delegittimare un dissenso popolare giusto. Il Governo da dell'irresponsabile a chi non si vaccina, ma è lui il primo ad esserlo in fin dei conti non prendendosi responsabilità».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione no Green Pass a Monigo: in centinaia per ascoltare Povia dal palco

TrevisoToday è in caricamento