rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica Selvana / Via Cal di Breda

Provincia: oltre 600 dipendenti ma nessun servizio esterno

Il Sant'Artemio interviene sulla questione del record dei suoi dipendenti rispetto alle altre venete: "La Provincia di Treviso, diversamente da altre Province, non ha esternalizzato alcun servizio"

La squadra del Sant'Artemio è la più nutrita tra le altre venete, ma non ricorre all'esternalizzazione dei servizi, come le altre Province.

L'ente trevigiano risponde così ai dati diffusi da alcuni media locali riguardo all'elevato numero di persone alle sue dipendenze, il più alto della Regione. "Data la discordanza di alcuni dati usciti in questi giorni sui media - si legge in una nota - la Provincia di Treviso intende chiarire i numeri esatti riguardo il personale".

Scopriamo così che al Sant'Artemio lavorano 452 persone, 240 donne e 212 uomini, con contratto full time a tempo indeterminato, sei dei quali "in comando" presso altri enti e, quindi, retribuiti da questi.

Altri 102 dipendenti, 86 donne e 16 uomini, sono assunti con contratto part time a tempo indeterminato, mentre 70 persone (40 donne e 30 uomini), hanno un contratto di lavoro a tempo determinato, 15 dei quali part time, in gran parte impiegati come insegnanti nei corsi di formazione professionale nel periodo da settembre a giugno.

Il Sant'Artemio respinge dunque al mittente l'ennesima accusa, sottolineando che "la Provincia di Treviso, diversamente da altre Province, non ha poi esternalizzato alcun servizio. E’ importante - conclude la nota - che il confronto puramente numerico su tabella tenga conto anche di queste discriminanti per offrire un quadro completo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia: oltre 600 dipendenti ma nessun servizio esterno

TrevisoToday è in caricamento