Nuovi supermercati, il sindaco attacca l'ex giunta

Sfogo di Mario Conte, primo cittadino di Treviso, dopo le polemiche e le raccolte firme sostenute dalle opposizioni comunali sulla creazione di nuovi ipermercati in città

Il sindaco di Treviso, Mario Conte (Immagine d'archivio)

«Noi amiamo Treviso. Le balle raccontate da qualcuno, invece, finiscono solo per danneggiare la città». Inizia con queste parole lo sfogo del sindaco Mario Conte nei confronti di chi accusa la sua Giunta di aver dato il via alla costruzione di troppi nuovi supermercati in città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non mi piace scaricare responsabilità sugli altri ma visto che c'è chi si diverte a dire che siamo amanti del cemento e degli ipermercati, desidero fare qualche precisazione - precisa Conte in una nota ufficiale diffusa anche sui suoi canali social. I nuovi esercizi commerciali di cui si parla in questi giorni sono stati approvati dalla Giunta precedente nel 2017, quando il sindaco di Treviso era ancora Giovanni Manildo. Di fatto, la stessa parte politica che oggi promuove raccolte firme contro i nuovi supermercati è quella che li ha approvati. La nostra Giunta - precisa il primo cittadino - dove possibile, si è opposta a nuove realizzazioni come per la lottizzazione Torre d'Orlando, zona Sant'Angelo». Tra le aree al centro della polemica, la lottizzazione “Col di Lana”. «Con l’accordo approvato dall'amministrazione Manildo la superficie commerciale è stata triplicata da circa 330 metri quadrati ad oltre 820 metri quadrati - spiega Conte - Discorso simile per la lottizzazione “Repubblica 1”: nell’accordo approvato dall'amministrazione Manildo tutta la superficie edificabile di complessivi 2.700 metri quadrati è diventato possibile trasformarla in superficie commerciale. Infine la lottizzazione “San Bartolomeo”: nell’accordo approvato dall'amministrazione Manildo sono stati previsti 9mila metri cubi commerciali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento