rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Politica Preganziol

Paolo Galeano nominato coordinatore veneto di Avviso Pubblico

Il sindaco di Preganziol è stato eletto lunedì 21 febbraio: «La mafia attecchisce sui territori e il nostro non fa eccezione». Galeano prende il posto della sindaca Sabrina Doni. La nomina in videoconferenza

Lunedì 21 febbraio, in videoconferenza, si è tenuto l'incontro del Coordinamento di avviso pubblico per la Regione del Veneto, al quale hanno partecipato i rappresentanti degli enti presenti in tutto il territorio regionale. 

Per Avviso Pubblico erano presenti tutti i rappresentanti dello staff nazionale: il coordinatore nazionale Pierpaolo Romani, la responsabile del Dipartimento comunicazione Giulia Migneco, la responsabile del Dipartimento organizzazione Agnese Battaglio, la responsabile del Dipartimento amministrazione Antonietta Lo Feudo e i due collaboratori Marco De Pasquale e Massimo Lauria.
Paolo Galeano, sindaco di Preganziol, in provincia di Treviso, è stato eletto nuovo coordinatore regionale. «La mafia attecchisce sui territori. E il nostro non fa eccezione» commenta il primo cittadino di Preganziol dopo aver ringraziato la sindaca Sabrina Doni, già coordinatrice regionale di Avviso Pubblico.

Il commento

«Queste presenze non sono pesci fuor d’acqua, ma stanno dentro la nostra acqua - avverte con una metafora il nuovo coordinatore - Ecco perché è necessario tenere le antenne alzate evitando di definirci puliti da questo tipo di dinamiche. Qui siamo oltre le infiltrazioni criminali. Dobbiamo, invece, parlare di radicamento vero e proprio. Nonostante le poche ore che noi amministratori abbiamo da dedicare agli impegni extra istituzionali - ha aggiunto Galeano - credo che lavorare per la legalità e contro la criminalità organizzata, sia un patrimonio comune delle amministrazioni che va costruito insieme ai cittadini per sviluppare gli anticorpi giusti. E questo si può fare solo con l’estensione della nostra rete e la costante promozione della cultura della legalità, come è stato fatto in questi anni grazie alle numerose iniziative. Credo - conclude - che questa attività debba essere portata avanti in modo convinta e trasversale. Perché questi temi prescindono dai colori politici ed è solo facendo rete che possiamo riuscirci, innestando cultura e politica».

La riunione del coordinamento è stata anche l’occasione per condividere quanto sinora è stato realizzato sui territori e conoscere le iniziative che verranno organizzate nei prossimi mesi, capire quali politiche di prevenzione mettere in campo per contrastare le infiltrazioni mafiose e i fenomeni corruttivi all’interno degli enti locali e far crescere questa consapevolezza, coinvolgendo sempre più amministrazioni in questo progetto collettivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Galeano nominato coordinatore veneto di Avviso Pubblico

TrevisoToday è in caricamento