Chioschi nel parco del Sile: Movimento 5 stelle favorevole alla proposta

"Se fossero piccoli potrebbe essere una buona occasione per le associazioni di volontariato sociale per auto finanziarsi" hanno commentato gli esponenti trevigiano del Movimento pentastellato

Foto tratta da Google Immagini

TREVISO Dopo la decisione presa dal Commissario del Parco del Sile di promuovere l’insediamento di chioschi e locali all’interno del parco del Sile, la sezione trevigiana del Movimento Cinque Stelle ha voluto commentare un provvedimento che potrebbe far molto discutere nelle prossime settimane. 

"Potrebbe essere una buona idea quella di mettere dei chioschi nel parco del Sile, soprattutto nell'ottica di fornire un servizio al turismo ecosostenibile: tutto dipende da come vengono intesi questi chioschi" commentano i pentastellati. "Abbiamo pensato ad una formula equilibrata che possa unire la logica di servizio all’utilità sociale e vorremmo che questi chioschi fossero un’occasione di autofinanziamento per le associazioni trevigiane che operano nel sociale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel rispetto del parco del Sile i chioschi dovranno essere piccoli, removibili e non invasivi; non dovranno vendere alcolici; non dovranno intrattenere con musica; non dovranno avere plateatici con tavoli e sedie. Dovranno essere dei semplici punti ristoro al servizio dei passanti e dei ciclisti. Più precisamente: strutture piccole removibili e non invasive (3x3 metri), che potrebbero essere date in comodato d’uso dal comune alle associazioni; gestiti da associazioni di volontariato sociale trevigiane con finalità di autofinanziamento; no vendita di alcolici; no musica di intrattenimento; no plateatici con tavoli e sedie. Certo, con questa formula i guadagni sarebbero inferiori, ma si tratterebbe di una vera manna per le associazioni di volontariato sociale sempre a corto di risorse. Così anche chi comprerà un gelato, un panino o una bibita lo farà con uno spirito diverso sapendo che quel denaro andrà a fin di bene. "Inoltre - concludono i grillini - si rispetterà il parco del Sile, che non è un luogo dove fare degli spritz party in mezzo a schiamazzi e confusione ma un luogo dove immergersi nella natura per staccare la spina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento