Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Partito Democratico di Mogliano: Giacomo Nilandi è il nuovo Segretario

Il consigliere comunale: "Ringrazio la nostra comunità democratica per questo rilancio della città e della nostra azione politica, aprendo di fatto i cantieri per un nuovo progetto sociale e politico"

Nnella giornata di lunedì il Congresso del circolo cittadino del Partito Democratico che ha eletto come nuovo segretario, con 40 voti e tre schede bianche, il Consigliere Comunale Giacomo Nilandi. Lo stesso Congresso ha inoltre nominato i nuovi membri del direttivo, che sarà così composto: Giacomo Nilandi, Giulia Santi, Jacopo Gerini, Elena Zennaro, Marco Michielini, Silvana Chiarotto, Renzo Biancotto, Silvia Toffoletto, Gianni Scognamiglio, Teresa Donelli, Diego Bardini, Toni Bortoluzzi, Claudio Zara. A questi si aggiungeranno i membri di diritto Daniele Ceschin e Antonio Russo. Il nuovo segretario ha poi nominato due vicesegretari: Elena Zennaro e Marco Michielini. Il tesoriere resterà Renzo Berizzi.

Di seguito il commento del nuovo segretario Giacomo Nilandi a conclusione dei lavori: “Ringrazio la nostra comunità democratica per la bellissima giornata che rilancia in città la nostra azione politica, aprendo di fatto i cantieri per un nuovo progetto sociale e politico per Mogliano. Non costruiremo l’ennesimo comitato elettorale per le prossime scadenze elettorali con un uomo o una donna soli al comando, vogliamo bensì dare vita a un partito radicato, aperto, popolare e soprattutto orizzontale, che abbia come obbiettivo minimo la prossima generazione. Per riuscirci rifonderemo la nostra alleanza sociale con i cittadini. Non più semplici spettatori di contenuti e proposte calate dal vertice, ma nuovi e attivi protagonisti nella definizione di programmi e priorità: faremo ripartire infatti il nostro progetto da una campagna di ascolto il più larga e inclusiva possibile, i cui risultati saranno alla base di una grande assemblea programmatica dove verranno elaborati collettivamente per poi farne oggetto della nostra azione politica".

"Per dare poi ad essa fisico e corpo, avvieremo quanto prima la ricerca di una nuova sede. Non una semplice vetrina ma uno spazio di aggregazione polifunzionale ed attraversabile, dove tornare a fare una cosa che la sinistra non fa da molto tempo, ovvero il mutualismo: corsi di dopo scuola, sportelli sociali per il diritto alla casa e l’accesso agli ammortizzatori sociali, distribuzione di generi di prima necessità, incontri culturali, presentazioni di libri, cineforum, scuola di formazione politica e molto altro ancora…Un laboratorio sociale che permetterà al nostro partito di tornare a fare politica con le mani, per dare una nuova immagine piena alle nostre parole" continua Dilandi.

"A portare avanti questi obbiettivi sarà un gruppo dirigente che in essi ha trovato una nuova unità, fondendo la freschezza di nuovi ingressi all’esperienza di militanze decennali, trovando un buon bilanciamento di genere, dando spazio e rappresentando tutte le sensibilità presenti nella nostra comunità politica, distribuendo equamente oneri e onori. A loro rinnovo il mio più sincero ringraziamento. Non abbiamo tuttavia l’illusione di essere autosufficienti, ad animarci è infatti l’impazienza e la voglia di dar vita ad uno spazio politico che tante e tanti altri oltre a noi possano tornare a chiamare casa" conclude Niland.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito Democratico di Mogliano: Giacomo Nilandi è il nuovo Segretario

TrevisoToday è in caricamento