rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Politica Oderzo

Passeggiate della sicurezza: Forza Nuova controlla il centro di Oderzo

I militanti del partito della destra trevigiana si sono spostati questa volta in centro storico a Oderzo dove hanno lasciato traccia del loro passaggio

ODERZO Da Treviso, a Oderzo passando per Montebelluna. Questo quanto realizzato dai membri di Forza Nuova Treviso con le "passeggiate della sicurezza". Nella serata di venerdì infatti, i militanti del partito della destra trevigiana hanno effettuato delle ronde notturne per sorvegliare il centro storico di Oderzo. I militanti, per lasciare traccia dell'avvenuto passaggio, hanno poi imbucato nelle cassette postali dei residenti alcuni volantini di cui riportiamo il testo: "Sono passati anche qui i ragazzi di Forza Nuova, che hanno intrapreso una serie di “passeggiate della sicurezza” per le vie del quartiere, sorvegliando le strade dai continui furti e crimini che aumentano sempre più col passare del tempo sul nostro territorio. Pattugliamo le strade da cittadini trevigiani che non accettano più questa situazione di totale insicurezza, che costringe le persone e le famiglie a barricarsi in casa la sera: per una città viva e sicura".

Inoltre Forza Nuova ha negli ultimi giorni ha anche comunicato la propria rimostranza contro il cosiddetto "business dei migranti". "Leggiamo sui quotidiani che la cooperativa che ha in gestione gli ultimi immigrati a Treviso necessita immediatamente di lavoratori per far fronte alla massa smisurata di clandestini che accoglie alla caserma Serena, promettendo da subito e per chiunque abbia bisogno di lavoro impieghi a tempo determinato. Questo fatto, insieme alla richiesta della Prefettura di Treviso di mettere a disposizione, da parte di enti privati quali albergatori, cooperative e altri i propri spazi per trovare alloggio a questa gente, assume i connotati del ricatto. Parliamo di ricatto perché in un periodo di crisi del lavoro l’unica certezza è rappresentata dal business dell’immigrazione clandestina, obbligando così il cittadino a svendersi per intascare qualcosa. Riteniamo doveroso che queste risorse economiche siano stanziate per i cittadini italiani in difficoltà, quindi pretendiamo che sia istituito un bando non per aiutare i clandestini, ma i nostri concittadini. Esempio lampante di come in questo Stato si usi due pesi e due misure è rappresentato dalla storia di una cittadina di Cessalto, la quale  è stata costretta per lungo tempo a vivere in auto non disponendo di un’abitazione, e per essere ospitata in un albergo, come accade regolarmente per gli immigrati, ha dovuto fare affidamento a un’associazione che per finanziare la permanenza fa tuttora ricorso alle offerte pubbliche. L’Italia continua a dimostrarsi un paese sempre più razzista nei confronti dei suoi figli e Forza Nuova sarà sempre con loro per difendere i loro diritti, che sia il diritto ad un’abitazione, ad un lavoro onesto e ben retribuito e ogni titolo consenta loro di svolgere una vita dignitosa" hanno dichiarato alcuni dirigenti del partito.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiate della sicurezza: Forza Nuova controlla il centro di Oderzo

TrevisoToday è in caricamento