menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PD, ecco la Conferenza Programmatica Provinciale: un successo la prima giornata

Oltre duecento persone hanno partecipato alla prima giornata della Conferenza Programmatica del Partito Democratico della provincia di Treviso

TREVISO “Una partecipazione importante, considerati soprattutto i temi affrontati nei 9 tavoli di lavoro della giornata – afferma il segretario provinciale Giovanni Zorzi – Significativa anche la presenza di amministratori del territorio, consiglieri regionali e parlamentari, ringrazio in particolare l’on. Roger De Menech e il Senatore Andrea Ferrazzi per essere stati presenti. Grazie anche al Segretario Regionale Alessandro Bisato per l’ascolto e l’attenzione prestata al territorio trevigiano”

Ai tavoli di lavoro tematici hanno partecipato anche gli ex parlamentari Laura Puppato e Pier Paolo Baretta, i consiglieri regionali Andrea Zanoni e Stefano Fracasso capogruppo PD in consiglio regionale Veneto, i Sindaci Miriam Giuriati, Anna Sozza, Giuseppe Scriminich, Paola Moro e molti assessori e consiglieri comunali del PD trevigiano. L’apertura del Partito Democratico ai portatori di interesse del territorio, è testimoniata dalla presenza dei Sindacati e dai referenti di alcune tra le principali categorie economiche.

Nove i tavoli di lavoro che hanno ospitato il confronto e il dibattito interno al partito, sulle priorità del territorio e sulle urgenze cui dotare l’agenda politico-amministrativa della provincia. I tavoli tematici erano divisi in due grandi ambiti, cura del territorio e cura della persona. Per la cura del territorio i temi erano quelli del Federalismo Autonomia e Finanza Locale, Innovazione Amministrativa, Ambiente Infrastrutture e Urbanistica, Politiche Agricole. Per la cura della persona i tavoli dell’Economia Lavoro e Risparmio, Cultura Scuola Diritti e Inclusione, Sanità e Welfare, Associazionismo Volontariato e Terzo Settore, Forma Partito e Organizzazione.

Tra le principali e significative proposte emerse dai tavoli vanno citate la richiesta che i proventi della tassazioni locali sugli immobili, nella fattispecie l’IMU per i fabbricati D, rimangano nei territori di provenienza e non trasferiti allo Stato centrale, potenziando così le risorse da destinare ai servizi alla persona e alla famiglia. Nel tavolo innovazione amministrativa è emerso l’elaborazione di una nuova idea di Provincia, che rappresenti la “casa dei Comuni” e la proposta di accorpamento delle comunità montane in un’unica grande realtà. Per il settore ambientale attenzione puntata sui vigneti e sul comparto del prosecco, con la necessità di governare l’utilizzo dei fitofarmaci, in particolare potenziando l’utilizzo del Regolamento di Polizia Rurale. Altri temi centrali il consumo di suolo, la gestione dei rifiuti, le politiche per la casa il recupero degli immobili dismessi.

Molti i temi sul tavolo del lavoro ed economia, tra le proposte emerse segnaliamo il tema dell’occupazione femminile (in provincia di Treviso 500 donne all’anno lasciano il lavoro per seguire la maternità) e il 55% dei disoccupati è donna. Conciliare i tempi vita-lavoro, potenziare la formazione per il reinserimento sono tra le politiche occupazionali più urgenti. Semplice e ambizioso l’obiettivo del tavolo cultura, scuola e diritti umani che si pone, per i prossimi 5 anni, di andare a ritroso, alle radici della nostra cultura, educando al patrimonio di valori che ci rappresentano, attraendo in questo processo rigenerativo i cittadini e in particolare le giovani generazioni. La mattina di Domenica 7 Ottobre, la Conferenza Programmatica si concluderà con l’Assemblea Provinciale in cui saranno illustrate le linee di indirizzo emerse dai tavoli tematici. Al termine dell’Assemblea è previsto l’intervento dell’on. Matteo Mauri, Coordinatore della Segreteria Nazionale.

“La conferenza programmatica è il culmine di un lavoro iniziato mesi fa, partendo dalle priorità che ci sono state segnalate dai circoli della Provincia e aprendo le nostre riflessioni alle idee dei mondi esterni al Partito, dal volontariato alle categorie produttive. Abbiamo cercato di trasformare lo slogan "ripartiamo dai territori" in un percorso di grande impegno concreto, entusiasmante e arricchente. Ora vogliamo che questo percorso collettivo continui con proposte che permettano al PD di avere finalmente una voce univoca, chiara e autorevole sui principali temi dell'agenda politica, per affrontare le prossime sfide da protagonisti, con credibilità e coerenza" dichiara il Segretario provinciale del PD Giovanni Zorzi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Addio a Paolino Denis, maestro nell'arte della macellazione

  • Attualità

    Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

  • Cronaca

    Una mimosa per Franca e Fiorella: «Arse vive per soldi»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento