rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica San Zeno / Via Enrico Dandolo

Attacchi alla Cgil, solidarietà dal Pd: «Scritte inaccettabili e vergognose»

I rappresentanti del Partito Democratico di Treviso hanno voluto esprimere la loro vicinanza al sindacato dopo le scritte apparse nei giorni scorsi sui muri della Cgil di Treviso e Conegliano

«Esprimiamo la nostra solidarietà alla Cgil di Treviso che nei giorni scorsi ha visto apparire due scritte e uno striscione sui muri e sulle recinzioni della sede di via Dandolo a Treviso e una scritta sui muri della sede di Conegliano. Gli attacchi a chi sta cercando di dialogare per tutelare sia il diritto al lavoro che il diritto alla salute collettiva, entrambi diritti fondamentali dell’uomo, sono del tutto assurdi e strumentalizzati». Inizia con queste parole la lettere di solidarietà inviata alla Cgil di Treviso dagli esponenti del Pd trevigiano: Giovanni Tonella, Stefano Pelloni, Liana Manfio, Andrea Nilandi e Giuseppe Pesante.

“Venduti”, “Servi dello Stato”, “Siamo tutti portuali di Trieste”: questi i contenuti apparsi. A fianco dello striscione il simbolo di Forza Nuova, a fianco delle scritte sui muri la firma “No green pass”. A Conegliano nessuna firma. «Arriviamo da un anno e mezzo di sacrifici collettivi e non è tollerabile che il dibattito su vaccini e Green Pass degeneri nei modi che stanno prendendo piede nelle ultime settimane - continuano gli esponenti del Pd - Condanniamo con forza chi fomenta la tensione sociale, l’odio, e che non esita un attimo a salire su un qualsiasi carro per destabilizzare la democrazia. Ecco perché siamo accanto alla Cgil ed ai sindacati confederali. Solidarietà che abbiamo portato ai sindacati anche sabato scorso con una nutrita presenza di nostri iscritti alla manifestazione di Roma, e che oggi ribadiamo nuovamente. Dalla pandemia e dalla crisi economica dobbiamo uscirne tutti assieme, manifestando sì ma in modi pacifici, impedendo qualsiasi tipo di infiltrazione estremista ed instaurando un dialogo tra le parti nel rispetto delle leggi che promuovono la salute pubblica. La crisi porta sempre con sè i germogli del nuovo che avanza. Facciamo in modo che questo periodo storico non diventi frattura sociale ma opportunità di crescita e sviluppo per tutti».  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacchi alla Cgil, solidarietà dal Pd: «Scritte inaccettabili e vergognose»

TrevisoToday è in caricamento