rotate-mobile
Politica

«Pedemontana, sì ad un tavolo tecnico per la revisione dell’opera»

A proporlo è la consigliera Cristina Guarda che nelle scorse ore ha sottoscritto la mozione del Movimento 5 stelle sulla grande opera. L'avvertimento: "Non sia una perdita di tempo"

«La Corte dei Conti ha più volte sollevato criticità sulla sostenibilità della Pedemontana, i sindaci hanno espresso perplessità sulle opere compensative preoccupati per l’intensificazione della viabilità urbana, i residenti non hanno più nessun vantaggio. Per questo appoggio in maniera assoluta la mozione per l’istituzione di un tavolo tecnico volto alla verifica della Pedemontana, in modo da esaminare veramente i costi-benefici per i cittadini. Del resto è stata la stessa assessore De Berti a dare la propria disponibilità». È quanto dichiara la consigliera della lista Amp Cristina Guarda, aprendo alla proposta del Movimento Cinque Stelle.

«Non può un’opera pensata e progettata più di vent’anni rispondere oggi alle stesse esigenze. Senza considerare che il nuovo contratto con il concessionario è del tutto a svantaggio del pubblico, in primis dei contribuenti veneti e dei residenti. Bene quindi al tavolo, ma non deve essere una perdita di tempo, perché non ci saranno altre chiamate, questa è l’ultima possibilità per far luce e possibilmente poter mettere mano alla Pedemontana Veneta e pensare veramente alla nostra comunità e ai nostri cittadini. Sarò quindi attenta che sia un tavolo operativo, che arrivi a conclusioni rapide e non sia motivo di rinvio di un eventuale intervento nazionale per la revisione dell’opera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Pedemontana, sì ad un tavolo tecnico per la revisione dell’opera»

TrevisoToday è in caricamento