rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Treviso, soste gratuite per le neo mamme e il centro diventa ZTL

Il piano prevede 52 nuovi parcheggi a disco orario e la pedonalizzazione di alcune aree. Le tariffe tra via Risorgimento e via Manin aumentano

Riorganizzazione degli stalli carico scarico, cinque nuove bike station, tre colonnine per la ricarica elettrica e servizio di call taxi. Queste le novità per la città di Treviso, che rientrano nel progetto europeo LIFE + PERTH.

Come già annunciato qualche giorno fa, la città di Treviso vedrà la realizzazione di un nuovo piano parcheggi, che prevede un aumento di posteggi a disco orario, della durata di 20 minuti, da 12 a 52, compresi gli spazi antistanti le farmacie.

“La decisione è stata presa perché gli stalli carico scarico vengono abusati da automobilisti che vi sostano per l’intera giornata” commenta il vicesindaco Roberto Grigoletto.

I carico scarico non saranno eliminati, bensì ridotti da 291 a 169: “Vogliamo sperimentare questa nuova riorganizzazione perché il numero di questi stalli nella città è superiore alle reali necessità” dichiara il primo cittadino Giovanni Manildo.

Uno dei casi più evidenti è rappresentato da piazza Trentin, che vede molti automobilisti sostare addirittura negli spazi riservati alle biciclette.

Novità importanti, invece, riguarderanno piazza Pola, che presenta lo stesso problema della succitata piazza Trentin. Per quanto concerne questo spazio, la zona pedonale sarà allargata su tutta la piazzetta, lasciando un corridoio ZTL per permettere il transito dei veicoli. Potranno accedere, quindi, solo coloro che dovranno caricare o scaricare merce.

Il nuovo piano parcheggi entrerà in vigore dal primo gennaio 2014, ma il vicesindaco annuncia una importante novità: “Stiamo pensando alla creazione di una ulteriore zona a traffico limitato, la proposta potrebbe partire già dai primi di agosto”. L’idea della nuova giunta è quella di una eventuale pedonalizzazione del centro storico.

Nel tratto compreso tra via Risorgimento e via Manin, invece, sono presenti una serie di stalli di sosta a pagamento a tariffa oraria di un euro. Stando al nuovo piano parcheggi, le tariffe saranno uniformate a quelle di via Risorgimento, quindi aumenteranno a 1,60 euro ogni ora.

Previste, infine, alcune agevolazioni per le donne incinte e le mamme con figli molto piccoli: grazie alla mamma card, potranno sostare gratuitamente in centro per due ore al giorno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso, soste gratuite per le neo mamme e il centro diventa ZTL

TrevisoToday è in caricamento